Gli uomini sposati: un articolo da maneggiare con cautela,istruzioni per l’uso

Sulla base di attenti personali studi sull’argomento posso tranquillamente affermare che di uomini sposati pronti ad alleviare la solitudine di altre donne che non siano la legittima consorte c’è davvero sovrabbondanza.
Intanto eccovi una mia radicata e comprovata convinzione: gli ammogliati sono i migliori amanti a patto di non essere sposata con loro.
Hanno sempre tempo per te; mai però la domenica e le altre feste comandate.
Quindi in quei giorni, se sei single,devi organizzarti in qualche modo.
Dove si incontrano questi uomini?
Più o meno dappertutto, trattasi di una specie che ben si adatta a ogni ambiente.
La maggior parte degli uomini vive talmente terrorizzata da madri sorelle mogli e figli che una donna carina con loro, che apprezza le loro freddure e si interessa veramente a quello che fanno con gli occhi accesi d’ammirazione è considerata rara come l’unicorno.
Il mondo è pieno di uomini sposati che si sentono soli.
Infatti non vengono da te solamente per scopare, hanno anche bisogno di affetto e di un orecchio che li ascolti, cosa che a quanto pare non ottengono mai a casa loro.
Ecco uno schizzo del prototipo di uomo sposato.
L’incontri a un’anteprima, un party, un circolo di poesia, un vernissage, un comizio,in rete -assolutamente sconsigliato l’ambiente di lavoro-
La conversazione procede subito piacevole e brillante.
Lui loda i tuoi capelli oppure un accessorio o addirittura si spinge fino ad ammirare apertamente il tuo vestito con quello che contiene.
Ci si scambiano i cellulari, tu arrivi a casa euforica, sperando di aver trovato finalmente un articolo
maschile decente,una vera e propria mosca bianca.
Giunge immancabile la telefonata con invito a cena.
E allora in un delizioso ristorantino fuori mano, molto intimo, hai la conferma che è sposato perché ti dice cose come :
– Ho viaggiato per l’Italia questa estate- e dalla descrizione capisci che non era solo.
E’ assodato che gli uomini soli non vanno allo Splendid di Portofino o a Capri in romantici giri tra rocce, salti di Tiberio, piazzette etc etc . A questo punto se hai ancora qualche dubbio chiedigli se ha figli.Se è divorziato comincerà a sparlar della madre dei pargoli se è sposato avrà l’aria di averli fatti da solo.
Infine per tagliar la testa al toro puoi sempre domandargli-ormai siete al termine della cena e qualche bicchiere di vino toglie parecchie inibizioni-:
-Sei sposato o divorziato?-
Essendo ormai chiaro che del tutto libero non è.
Di solito lui risponde in modo curioso tipo:
-Una via di mezzo, sto cercando di scoprirlo-oppure-il nostro è un matrimonio aperto-
per lui naturalmente, per la consorte un po’ meno.
A cui segue nell’ordine:
-Lei non mi capisce-
e
-Da moltissimo non facciamo più l’amore-
Questa ultima frase è talmente abusata da essere diventata un cult.
E pensare che le donne ci cascano sempre…
Poi scopri che la dolce metà sta per partorire due gemelli.
Comunque se lui ti piace, la faccenda ha un seguito.
Se il coniugato ti invita a casa sua in assenza della moglie non andare.
Uno che non si fa scrupolo di portar un’altra donna nel talamo coniugale è uno di cui non ti puoi fidare, neppure come amante saltuario.
Quando arriva il momento di andare a letto il potere passa di mano.
Se lui ti va bene, tu sei nei guai.
Se tu vai bene a lui è lui a esserlo.
Il letto è il fulcro dello spostamento del potere, è l’altalena in bilico fra il prima e il dopo.
Quando poi ti telefona il giorno seguente l’incontro amoroso avrai l’ulteriore conferma del suo stato civile dalle romanticherie che ti dirà, tipo: -Nessuno mi ha mai capito come te, amore mio-
Ecco, userà la parola amore con facilità perché è vaccinato e può dire quello che gli pare senza timore di beccarsi alcuna malattia.
Come finirà la storia, beh, vedi tu.
Personalmente non voglio la testa di un’altra donna su di un piatto d’argento, neppure se fosse quella del Battista.
Ma una cosa ricordatela signore: gli uomini sono bravi a sistemare i loro sentimenti in tanti compartimenti stagni.
Le donne invece, tranne rare fortunate eccezioni, questo non riescono proprio a concepirlo.

14 pensieri su “Gli uomini sposati: un articolo da maneggiare con cautela,istruzioni per l’uso”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...