I figli vanno fatti da giovani

Sharon Stone, 57 anni, con il suo “fidanzato” martin mica di 30 anni più giovane…

Ieri, accompagnando la mia nonna a far spese, ho incontrato una signora ex amica di famiglia: dico ex perché da quando, divorziata e ricca 50enne, si è messa con un 30enne, non ha più incontrato il favore del parentado. Capirete, lui è nullafacente oltreché di 20 anni più giovane.
La coppia invece a me sta benissimo-credo che nel 2015 ognuno sia libero di amare chi vuole- se non fosse che lei mi ha fatto una dichiarazione tale da lasciarmi basita. Mentre il fidanzato entrava in un tabacchino a rifornirsi di sigarette mi ha confidato, con l’espressione di una 20enne in amore:
-Tesoro,fortunatamente la menopausa è lontana. Desidero tanto un bambino che abbia gli occhi di Max-
E qui sono trasecolata: come fa una donna nel pieno possesso delle sue facoltà mentali a parlare in tal modo? Prima di tutto all’età della signora si è biologicamente almeno in premenopausa, perché le terapie sostitutive non cancellano questo fatto incontrovertibile; poi pur ammettendo che oggi la scienza permette di far figli anche a una sessantenne il problema è etico: posto che il figlio nascesse è giusto che si ritrovi ventenne una madre settantunenne? una madre- nonna?
Non si torna indietro nel nostro percorso, il vissuto è quello che è.
Non c’è nulla di male ad avere cinquantanni-ci sono cinquantenni splendide- è patetico cercare in tutti i modi di convincersi e cercare di convincere di averne trenta.
E qui arriviamo all’altro punto: perché quando circolano foto di un uomo della stessa età della mia signora che si mette con una trentenne non nascono gli stessi dubbi sulla differenza anagrafica?
Può essere che sulla donna il trascorrere del tempo sia più impietoso, vedi sopra il discorso menopausa?
che ne pensate?

41 pensieri su “I figli vanno fatti da giovani”

  1. Buongiorno Wiki, una bella riflessione la tua, io penso che ogni stagione della vita ci imponga un ruolo che si adatti alla stessa.
    Sappiamo tutti che l’eta anagrafica non coincide mai con quella mentale, ciò non toglie comunque che il tempo fa il suo corso, purtroppo.
    La differenza di età non deve essere mai un problema, sia per l’uomo ed anche per la donna, fare sesso fa bene al cuore(evita l’infarto) e alla mente, ad una certa età però, sarebbe meglio farlo con una coetanea, almeno i dolori articolari che possono presentarsi in determinate posizioni, colpiscono ambedue….ahahahah.
    Un abbraccio e una serena domenica. 🙂

    Piace a 1 persona

  2. …. a dispetto del tempo che passa.
    il non apparire giovane ,ma voler vivere tempo ….
    Vivere l’età che viviamo assaporne si i ricordi ma crearne sempre nuovi … la gioventù non è apparire ma è vivere ….
    …oltre i 40 anni ti assicuro che l’amore si vive con più intensità …
    per un figlio be!!! che dire …. antony queen ne ha avuti fino in vecchiaia ..sarà bella l’enfasi di un figlio ma!!!! non gli renderà la gioventù … chi si accetta vive e gode la sua vita ….. benissimo anche senza voler forzatamente un bimbo .. e poi solo per apparire giovane??

    "Mi piace"

  3. essendo nato da una madre 49nne, che ha fatto la mamma – una grande mamma-, e non certo la nonna, non sono ovviamente d’accordo sul fatto di non fare figli in età matura (matura non significa vecchia, sia ben chiaro) . Dipende da caso a caso e se il rischio c’è, e credo che qualunque donna sappia che il rischio aumenta in fnzione dell’età…perché no?
    Per quanto riguarda la formazione dei figli, ho sinceramente molta più paura delle mamme sedicenni o diciottenni…

    Piace a 4 people

    1. La mia ne aveva 40 quando io sono nata, è stata una madre fantastica, una grande amica anche! Sì, le mamme troppo giovani spaventano anche me, e non solo le diciottenni … queste mamme e questi padri sono i figli della TV, sanno tutto ma non crescono e non maturano mai, salvo eccezioni naturalmente … 😉

      "Mi piace"

      1. a me spaventano molto di più le madri 40enni , quasi in menopausa con tutti gli squilibri ormonali e caratteriali che questa si porta dietro…ma a ciascuno il suo….

        "Mi piace"

      2. Non è che per caso questa sia una paura per te stessa? Mi a madre non aveva nulla degli squilibri si cui parli, è stata fantastica e aveva una mentalità aperta a tutto, persona intelligente e sensibile, non una buona persona, ma una persona buona!

        Piace a 1 persona

      3. Appunto, sei giovane, forte, sensibile, intelligente, perché decidere di non averne se non ci sono problemi fisici? Non dico di fare figli a 60 anni, forse davvero è un po’ tardi, ma 40 non sono tanti, la vita si è allungata di molto, e il fisico invecchia più tardi, le energie ci sono ancora … io rimpiango di non avere fatto un figlio … per me sì adesso è troppo tardi, il treno è già partito e io l’ho perso. I figli sono la vita che si rinnova, mia madre mi diceva sempre “non importa che ti sposi, ma fai un figlio, ce lo cresciamo noi” … aveva ragione, era saggia. 🙂

        "Mi piace"

      4. Ma certo, mia cara, l’ho capito, era forse un discorso non proprio diretto a te, solo per dire che 40 non sono poi molti, ma che dipende dalle cose personali appunto, vedi ciò che ho detto anche a gian. ❤

        "Mi piace"

  4. ..ah, cherie cherie, siamo alle solite… l’uso del buon senso è facoltativo…
    premetto che, ovviamente, la penso come te, sia circa la libertà di innamorarsi (i più spicci direbbero “farsi”) di chiunque si desideri (niente minori e massima assunzione di responsabilità in ogni caso!), sia circa la reale opportunità o meno di avere un figlio da crescere come nonna anziché come madre…
    e, per onestà intellettuale, porgo anche i miei più sinceri complimenti alla signora Stone per l’ottima scelta del “fidanzato”, la mia persona ed i miei ormoni approvano solerti e partecipativi…
    Ma tornando a noi, il punto su cui attiravi giustamente l’attenzione è sulla “opportunità”, intesa proprio come “convenienza, utilità, vantaggio, necessità”, un’attività, comunque la si guardi, che presupponga una accorta riflessione, perché il risultato deve essere speculare, deve avere cioè lo stesso valore positivo sia per chi agisce (il genitore) che per chi è agito (il figlio)…
    Oggi i figli sono una illusione temporale per chi decide di averne in tarda età, perché sono visti soltanto come ulteriore possibilità di affermare la propria volontà, la propria superiorità sulla vita e sullo scorrere del tempo, senza rendersi conto, invece, che è mera e triste illusione pensare che un figlio dopo i cinquant’anni ci riporti indietro nel tempo…se abbiamo fatto o subito una scelta di cui ci rammarichiamo (quella di non avere figli), cerchiamo di non farne una peggiore scegliendo di “tarare” la vita di nostro figlio con dei genitori troppo anziani, con energie, sensibilità e civiltà troppo distanti, in un lasso di tempo di mezzo secolo!!
    Circa il fatto che alle donne si perdoni meno una grossa differenza di età con il proprio figlio rispetto all’uomo, è in realtà una convenzione sociale che ha un suo risvolto nell’aspetto naturale del crescere un figlio, in quanto, mentre oggettivamente è comunque una grossa mancanza per un figlio avere un padre o una madre troppo avanti con gli anni, chi si prende cura dei cuccioli in Natura è quasi sempre la femmina, che quindi deve disporre di tempo ed energie sufficienti per tale compito, cosa che certamente non può essere quando sei già stato spremuto come un limone dopo cinquant’anni o più di vita frenetica…
    Una postilla personalissima….io credo che per fare un figlio oggi, con tutto quello che lo aspetta in questo schifo di società e di mondo, ci voglia solo l’incoscienza di una ventenne, altrimenti, quando cominci a ragionare un pochino, trovi mille motivi per farlo, un figlio, nonostante il richiamo della maternità certi giorni sia difficilmente ignorabile…

    Piace a 2 people

    1. concordo in tutto, mia cara…infatti io ho voluto davvero un figlio a 19 anni…l’ho perduto ; con questo , inconsciamente ho chiuso l’argomento. Direi ora consciamente va bene così, non ci penso neppure…

      Piace a 2 people

      1. ..è esattamente l’opposto anima mia… consapevolmente hai chiuso l’argomento e non ci pensi più con la volontà, inconsciamente la mancanza è rimasta….
        Il risultato esterno, visibile al mondo, non cambia… La gestione interiore del dolore e dell’equilibrio è diventata automatica, ma è sempre attiva…
        ..io lo stavo per “rubare al destino” a 26… poi ho capito che lo amavo troppo, che non potevo condannarlo a un’esistenza sempre sul filo del rasoio come la mia, e l’ho lasciato andare…

        Piace a 1 persona

    2. non c’è solo il bianco e il nero…ricordi? e se una donna, per mille cause avverse, riesce a procreare solo in tarda età, allora va condannata o cmque guardata come una che si fa “illusioni temporali? superiorità della vita contro lo scorrere del tempo? Certo, vale indubbiamente per chi il cervello non ce l’ha…mi ripeto, le situazioni sono diverse da caso a caso…ci sono mille sfumature di grigio da considerare…e in quanto all’età ottimale non credo dipenda dall’anagrafe, ma sempre e solo dal cervello

      Piace a 3 people

      1. certo gian..ma devi pensare anche che fai un figlio, non pianti un fiore e che quando tuo figlio avrà 20 anni e avrà , forse più bisogno di te tu ne avrai 70…sempre che campi…per me c’è molto egoismo in queste decisioni di maternità tardive, ovviamente non parlo in generale, ma insomma la penso così, poi….ovviamente escludo religioni e simili, che manco considero

        "Mi piace"

      2. ..perdonami chico, rileggendo il mio commento mi sono accorta che stavolta, forse nell’enfasi della battitura, ho saltato la mia frase guida, quella che evidenzio sempre all’inizio quando esprimo un pensiero, e il cui senso è che, con le dovute e, fortunatamente sempre presenti, eccezioni del caso, ragionando in linea generale e sulla media delle intelligenze disponibili oggi in questa società, ecc. ecc. ecc. ….
        Sai che sono attenta a non generalizzare per principio, e ti ringrazio per avermi fatto notare questa mancanza.. Un mega abbraccio! 😄

        "Mi piace"

  5. PER GIAN: come sarebbe riesce a procreare solo in tarda eta….ma allora è proprio meglio che non lo faccia, eddai gian…qui non si tratta di bianco e nero ma di neuroni pensanti e di egoismo, puro sano egoismo…poi a ciascuno il suo

    "Mi piace"

    1. avete un po’ troppe certezze che io sinceramente non ho…ti faccio un esempio semplice: fai 3 figli e li perdi per problemi vari…poi, quasi casualmente, arriva il quarto (=io)…che fai? lo butti o lo tieni? I miei mi han tenuto, fortunatamente per me…del resto è vero: finivo il liceo e mio padre compiva 70 anni, per morire poco dopo…ma quei 20 anni che mi ha regalato sono eterni

      Piace a 1 persona

      1. ma questo è una eccezione, caso limite, gian…inoltre…problemi vari? mi auguro non genetici…mio caro il discorso è lunghissimo, andrebbe affrontato da parecchi punti di vista…

        "Mi piace"

      2. ..chico io ti stimo troppo e sono davvero felice di averti “incontrato”, e ti manderei volentieri una cassa dell’ultimo rosso che ho prodotto nel 2008 per ringraziare la sorte di tale fortuna, inclusi i tuoi genitori che hanno fatto non bene ma benissimo a farti nascere…
        Ti confermo che non ho certezze, solo idee di massima, e, pur avendo ora quarant’anni ed essendo certa che sarei una madre migliore di quando avevo vent’anni, se fossi sana, comunque avrei mille dubbi sul fare un figlio adesso, per timore di non essere abbastanza io per lui…
        Ti abbraccio…

        "Mi piace"

      3. gian, pur essendo nata che mia madre aveva 40 anni, io ne ho avuti parecchi di più di anni e nel tempo sono diventata madre di mia madre, ma se tornassi indietro rifarei tutto ciò che ho fatto, ringraziandola ogni momento per avermi voluto. E’ un argomento difficile, e certamente ognuno sceglie per se stesso e per il proprio modo di sentire, in base alle proprie esperienze e convinzioni. Io sono con te, ma perché il mio vissuto in questo caso è come il tuo, e forse i 40 bisogna averli passati da un po’ per capire che non sono così tanti. 😉

        "Mi piace"

  6. Io concordo con Gian: mi fanno più paura le madri sedicenni!Una donna matura ha già vissuto la sua vita,é più consapevole e più saggia ( o almeno dovrebbe) .Sempre che la Natura permetta perché dopo i 30 la fertilità cala,anche per gli uomini eh si! Per quanto riguarda l’uomo vecchio con la donna giovane la differenza si vede eccome!!!Ci sono certi patetici uomini che sembrano i nonni delle loro baby fidanzate!Basta guardare il Silvio nazionale…..Molto meglio Sharon Stone!Anche perché gli uomini invecchiano prima 😉

    "Mi piace"

    1. mah…..qui discordo , e insisto:la differenza generazionale non deve e non può essere così evidente si a tra madre e figlio che tra donna e uomo.poi ci sono le eccezioni ovviamente

      "Mi piace"

    1. fisiologicamente certo che puoi…ma personalmente non sarei dell’idea..e si può anche fare a meno di un uomo…solo bisogna pensar bene a quello che si fà: si mette in questo mondo un umano la cuivita dipenderà in gran parte da noi… ciaooo

      Piace a 1 persona

      1. Che posso fisiologicamente e senza un uomo lo so.
        Ma un bimbo non può essere un capriccio, ne l’affermazione di un ruolo. Ci vuole coscienza. Buona serata.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...