9 pensieri su “TSIPRAS, QUESTO È UN UOMO, QUESTO È UN LEADER”

  1. L’euro porta alla neuro! L’eurolandia fa il derby con l’Europa. Chi andrà in pole position per il default? Speriamo che il debito italiani inizi a galoppare e si faccia noi default … riforme politiche e amministrative serie, si esca dalla neuro-euro e si invada l’Europa con il made in Italy. Un debito enorme è più potente delle bombette atomiche. Ecco perché Tpsiras, secondo me, ne esce male. Doveva sfanculare la culona .. e poi sarebbero stati crauti suoi se venivano a mancare i mercati per le esportazioni con il crollo dell’euro. Visto che ci siete, Cina e Russia fate un prestito a me.

    Piace a 1 persona

  2. E’ un’agonia che continua, che non si arresta, che degrada chi la subisce e chi la impone. Si è fatta l’unione monetaria, ma non si è voluto/potuto quella politica sia all’interno di eurolandia, sia all’interno dell’UE. E’ sufficiente che la Grecia metta nel frigorifero il debito, batta una nuova moneta, ma prima curi i suoi mali cronici .. e saranno problemi per i vicini. Quanto all’Europa, penso che sia un cadavere da seppellire, come pure i Tories vorrebbero. Non avviene perché fa comodo alla Germania di oggi, che quanto a capacità e lungimiranza politica non ha nulla a dividere con quella degli anni cinquanta e sessanta. Quando questo castello che poggia su banche e zecca crollerà, la prima ad esserne travolta sarà la Germania con i sui vicini. Lo spirito bigotto protestante è parimenti deleterio quanto quelle cattolico o ortodosso. La politica non si fa con la morale, sin dai tempi di Machiavelli. La Germania ha scelto di non fare politica, di congelare l’esistete, perché attira a sé le industrie dagli altri paesi, senza farsene carico dei costi sociali e politici, grazie al marco travestito da euro. Chiaro che ci sarà frizione prima o poi con la Germania. Allora chi vincerà non la dividerà in due, ma le estenderà la moneta forte del vincitore, a mò di contrappasso, per farne un paese agricolo e deindustrializzato. Ciao

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...