Bruciamidentro mi stuzzica con l’erotismo del QUINTO Liebster Award e mi manda a-seconde- nozze!

quarto liebster award

Ecco le dieci domande che mi pone:

erotismo100

Cosa ne pensi di chi scrive racconti erotici?

Che ne devo pensare? Che scrive…perché c’è ancora chi considera l’erotismo un tabù?Poveraccio..ah, già dimenticavo…forse si fa peccato, ma io non sono cattolica. Poi la penso come Oscar Wilde: non esistono racconti immorali, solo racconti scritti male…

Li leggi con che stato d’animo (se le leggi ovviamente)?
Come leggo tutto il resto, sono onnivora in lettura. Anche qui: con quale stato d’animo li leggete voi? son curiosa…

Ti é mai capitato di usare un racconto erotico come spunto?
Mai, sono molto fantasiosa e creativa nel sesso…fino ad ora non ho avuto bisogno di ispirazioni 🙂

E un film porno?
Spunto per dormire , sì: considero la pornografia narcolettica…

Secondo te qual’é la differenza tra erotismo e pornografia?
Finalmente ci siamo arrivati 🙂 Intanto la differenza è pensiero molto personale, come dire che a ciascuno il proprio parere. Poi donne e uomini sono generalmente diversi: il maschio è “visivo” immediato , ha bisogno di spettacolo, anche nella scrittura, la femmina è più fantasiosa, sottile, creativa e bizantina.
Ho detto in genere…
Ora, per dirvi come la penso io sul tema mi rifaccio a Voltaire che scriveva: -Ci sono racconti “particolari” che si leggono con una mano sola… 🙂 – ecco questa è pornografia, quando invece si legge senza impegnare la mano e dopo, magari solo dopo, ricostruendo la scena a nostra “immagine e somiglianza” ci si ricorre alla mano… questo è erotismo.
Nell’erotismo l’autore induce la mente del lettore a crearsi determinate situazioni intriganti mentre nella pornografia gli serve il piatto in tavola…un piatto spersonalizzato.
Insomma io scrivo di erotismo da anni, è un tema che mi è caro, ma cerco di far immaginare il più possibile, esempio: tempo fa scrissi un racconto a tema sulla bisessualità; la storia di una ragazza divisa tra un uomo e una donna.
Avrei potuto buttar giù fiumi di parole sul kamasutra bisex invece ho giocato tutto sul dialogo tra i personaggi, sul pensiero e sulla gestualità.
E’ molto piaciuto, tanto che una casa editrice d’Eros, il Pizzo nero, mi ha proposto un contratto che non ho accettato, perché per me la scrittura è solo gioco, lo dico spesso.
Comunque, ripeto, a ciascuno il proprio pensiero, Moana Pozzi, per esempio, dichiarò in una intervista che sono la stessa cosa , solo l’erotismo è più…elegante. Mah…neuroni suoi 🙂

Cosa ne pensi delle 50 sfumature?(io le odio)
Cavolata megagalattica e anche “vecchia”

Hai mai pensato di scrivere un racconto erotico?
Ho detto sopra…

Se si, lo hai fatto? e se no, perché?
Scrivo d’eros come d’altro: considero la conoscenza dei sensi una forma delle più alte

Libertá sessuale…. cosa ne pensi?
Assolutamente sì, libertà di scegliere, senza finzioni

Sei geloso/a?
No

Gente non nomino nessuno: sarei molto felice se vi esprimeste qui sul come la pensate sull’argomento, anche su una sola delle domande che mi sono state poste. Ciauuu!!!

26 pensieri su “Bruciamidentro mi stuzzica con l’erotismo del QUINTO Liebster Award e mi manda a-seconde- nozze!”

  1. I tuoi racconti erotici sono stupendi e molto spontanei….lasciano trapelare la tua identità di “vera femminuccia”
    Ho scritto varie liriche erotiche, perchè mi piace, inpoesia, di affrontare tutti gli argomenti
    Buon pomeriggio cara viky, un bacione

    Piace a 2 people

  2. Sapevo che avrei sfondato una porta aperta con te, leggo, anzi divoro, i tuoi scritti e mi piacciono davvero molto, sono daccordo con te sul discorso “una mano sola” non so se riesco a dare le stesse sensazioni, non credo a dire il vero, peró ci provo…. grazie Viki

    Piace a 1 persona

  3. ho letto e visto che c’è libera espressione….. dico

    l’uomo è un essere pensante (nella normalità).. ci sono intere biblioteche che trattano tutti gli argomenti compreso l’erotismo a me piace leggerlo e quindi normalissimo anche scriverlo, naturalmente pensiero soggettivo….

    le varie fasi della vita ti portano ad avere interesse ad argomenti che soddisfano la propria curiosità … sarebbe stupido dire che adesso mi piacerebbe leggere un giornaletto di topolino come stupodo dire che da monello avrei letto un libro erotico .. invece il contrario si …

    esiste una linea sottile invisibile tra erotismo e pornografia che effettivamente è poco che credo di conoscere tale confine è facile dilagare sconfinare senza accorgersene però c’è cappere e spesso forse la sconfino senza rendermene conto ….
    credo che l’erotismo sia lo stato mentale che porta a sentire il sesso attraverso i sensi … mentre la pornografia ( che erroneamente o sempre creduto le foto o i video di sesso esplicito) è il racconto dell’atto sessuale…… se ancora sbaglio mi piacerebbe essere corretto qui in quel che diico o credo

    la gelosia invece è una forma di possesso che in minima parte è piacevole .. solo se sconfina in morbosità o in non fiducia la chiamo patologica.. ecco si un pochetto mi piace esserlo …

    Piace a 1 persona

  4. Ho scritto e letto in passato sia racconti erotici che pornografici… che poi a volte sono stati anche ispirazione o conseguenza di fatti reali (per fortuna) … e mi è servito molto più coraggio

    "Mi piace"

    1. non ho capito, scusami, a quale coraggio ti riferisci: non è che consideri il pornografico il reale e l’erotismo il regno della mente? perché non è così, per niente…, per me l’erotismo è l’attesa di un incontro sessuale ..che ovviamente sta per avvenire…poi i miei sensi ispirati fanno sì che l’incontro sia molto più di uan semplice scopata…ma se l’incontro non c’è allora torniamo a voltaire 🙂 spero di essermi spiegata..poi ognuno la pensa come crede

      "Mi piace"

      1. La pornografia è protesta, l’erotismo è integrato nel sistema. La pornografia usa termini e immagini che la società ufficialmente condanna: non parlo ovviamente di te, ma è innegabile.
        E ci vuole più coraggio a sfidare la condanna sociale della pornografia che “patteggiare” con la società la foglia di fico dell’ “erotico ma non porno”. Non parlo del tuo erotismo, non lo conosco, parlo in generale, anche perché non c’è una linea precisa di demarcazione

        "Mi piace"

      2. non sono assolutamente d’accordo, …mai sentita una simile interpretazione…vabbé.. non sapevo che rocco siffredi fosse attore di protesta. ma è interessante quello che scrivi… porngrafia di protesta erotismo di sistema…quella che tu chiami protesta io la chiamo volgarità e noia. e non sono davvero una donna integrata…rido al pensiero, ma è o.kappa, a ciascuno il suo…essere uno a nord e l’altro a sud…è buono, ma siamo a muro contro muro…inutile discutere oltre

        "Mi piace"

      3. Se si incontrano solo interpretazioni che si sono già sentite… sarebbe piuttosto noioso, credo. Può essere interessante imbattersi, ogni tanto, in un pensiero inedito. Inoltre, pur non essendo esattamente la stessa cosa, mi sembra che il concetto che la gente ha di volgarità spesso “pantografi” quello che ha della (im)moralità.
        E pensa che ciò avviene senza che ne accorgiamo, come i fenomeni economici!
        Non ho mai avuto avuto occasione di conoscere Rocco Siffredi, non conosco le sue gioie e dolori, e comunque non tendo a giudicare i fenomeni e non le persone.
        Ehi, grazie del tempo che dedichi a questi confronti. Molto apprezzabile

        Piace a 1 persona

    1. dici? guarda che a descrivere una “scopata” ci vuole poco: metto questo qui, tu metti la gamba là etc etc etc …prova a drescriverla per farla immaginare a qualcuno….metti più in gioco la tua penna nell’erotismo che non nella pornografia e aggiungo una cosa che non ho detto: la cultura affina i sensi…in genere, ciao sem

      "Mi piace"

  5. Come Pollicino sono arrivato fino alla fine dei commenti. Non posso dire di avere ritrovato casa, ma ci ho trovato una viki molto combattiva. E questo mi fa sempre molto piacere… Ah, la sessualità…Ma siamo sicuri che non si tratti di insalata, magari di mare?… Un bacio d’immenso più che mai geloso……….

    Piace a 1 persona

  6. Nell’arte dell’immagine , ove s’interpreta uno stimolo visivo, a differenza della scrittura dove vi è un’interpretazione più profonda, credo sia molto difficile andare sull’erotismo senza scadere nel banale. Il web ne è testimone. Bella sfida, eh si. E’ così delicata, l’evocazione dell’erotismo, che solo i fotografi più sensibili riescono a produrre delle fotografie “giuste”.

    Piace a 1 persona

  7. son tornata indietro con te io sto parlando della scrittura non dell’immagine…v isto che sem glorificava la pornografia come coraggiosa…terribile…sono stata gentilissima…ero giovane, si sa… 😀

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...