Buonanno, Santanché e gli altri, quelli che insultano le vittime della strage alla Mecca: si vergognino!

Oltre 300 morti e 400 feriti tra i pellegrini impegnati nell’Haji a Mina, nei pressi della Mecca. Cordoglio? Commozione? Niente di tutto questo, l’estrema destra italiana si è anzi mobilitata per insultare le vittime, che hanno la colpa di essere musulmani.
È Daniela Santanché la prima a insultare (via Corriere della Sera) le vittime della tragedia verificatasi questa mattina alla Mecca:
-Apprendo che si registrano oltre 200 morti e 500 feriti (poi il bilancio è salito, ndr) per una calca avvenuta tra i pellegrini alla Mecca, schiacciati dalla folla durante l’Hajj, il pellegrinaggio annuale dell’Islam.
Nemmeno le bestie. Penso ai loro poveri figli e a quelle povere donne costrette a vivere dietro la vergogna di un velo, penso all’ignobile retorica buonista della sinistra. Rabbrividisco-
Un minestrone indegno e non solo perché la “retorica buonista” e la condizione della donna c’entrano poco con l’incidente, ma soprattutto per il riferimento alle bestie appiccicato ai pellegrini.
Non poteva mancare Gianluca Buonanno, il leghista ha preso la via di Twitter per comunicare al mondo che secondo lui i musulmani non dovrebbero andare alla Mecca, ma allo zoo.
Lesta, una sua fan s’accoda ed esprime la sua soddisfazione per la “buona notizia”.


Gianluca Buonanno insulta le vittime e il suo pubblico di riferimento si congratula per la “buona notizia”

Una buona notizia perché per gli estremisti della destra nostrana l’unico musulmano buono è quello morto, le preoccupazioni di Santanchè per donne e bambini sono solo ipocrisia, e ogni volta che giunge notizia della morte di un buon numero di musulmani c’è gente abbastanza demente da manifestare sui social network le propria soddisfazione per un massacro o una strage.
Non mancano gli spiritosi, ma in generale è il razzismo quello che trasuda dai commenti sulla strage e da battute grevi e ben poco rispettose di quelle 300 persone morte e dei loro parenti. Quelli che sostengono la necessità di uno scontro di civiltà con l’Islam, non perdono occasione per mostrarsi incivili, maleducati e incapaci persino di condividere uno dei fondamenti condivisi in tutte le culture che vogliano dirsi civili: il rispetto dei morti e del dolore dei parenti delle vittime.
Qualunque sia la civiltà difesa da persone del genere, non è quella che vogliamo per il nostro paese.

Mazzetta da Giornalettismo

Condivido in pieno il pensiero di Mazzetta, gente come santanché e buonanno hanno contribuito a fare del nostro paese un monumento all’ignoranza, al razzismo e all’intolleranza.
Mi vergogno profondamente di essere italiana e auguro a queste belle personcine quello stesso dolore che hanno insultato e deriso.
IN TOTO!

24 pensieri su “Buonanno, Santanché e gli altri, quelli che insultano le vittime della strage alla Mecca: si vergognino!”

    1. Infatti hai ragione, rispetto reciproco: cominciamo ad averlo noi, in casa nostra invece che straparlare di africanizzazione e ” aiutiamoli in casa loro”-questa è decisamente demenziale-, perché vedi gente come la santa eil buono neppure tra gli zulù sarebbero eletti in una qualsivoglia pseudopolitica…

      "Mi piace"

      1. Guarda io non mi considero migliore di loro perché godo davvero quando muore un cacciatore,uno stupratore,un pedofilo o un terrorista. E sono convinta che l’Africa e gli africani debbano contribuire alla crescita del loro parse e che questo svuotamento del continente africano abbia tutt’altro scopo di quello umanitario.A me i musulmani non piacciono e non ho nessun problema a dirlo:non mi piace la loro religione che considera inferiori le donne e gli animali,infedeli tutti i non musulmani,impuri i cani e che sgozzano vivi dei poveri animali.Non per questo peró gioisco se muoiono mentre vanno a pregare e non fanno male a nessuno. Vorrei solo che fossero in grado di rispettare le donne e le idee degli altri.Altrimenti io non potrò mai avere rispetto per loro.E non certo per razzismo

        "Mi piace"

  1. anche gli antichi greci rispettavano la morte non bisogna fare di tutta l’erba un fascio … musulmano non vuol dire isis …. israeliano non vuol dire prepotente .. ci sono giovani da tutte le parti ,nasciamo e già veniamo marchiati di qua o di la … ma il male non ha ne ideale politico ne religione .. ecco i fedeli che vanno al vaticano come quelli che vanno alla mecca sono persone che pregano …
    io credo che ci sia stata una sottovalutazione del rischio della moltitudine e questo stà a chi amministra …… dunque per chi prega il pontefice non credo che si sia fatto quattro risate .. penso sia dispiaciuto per l’accaduto …

    Piace a 2 people

    1. naturalmente, ovvio, ma è ovvio per noi, ma come leggi non lo è per tutti..gioire della morte altrui con simili dichiarazioni è da corte marziale.dunque continuiamo così, da capponi manzoniani,non sopporto davvero questi “comportamenti”, se penso poi che le belle sopraddette personcine le paghiamo noi…

      Piace a 1 persona

  2. Capisco che gente come la signora Santanchè faccia dell’andare “contro tutto” la propria ragione di vita e qualche volta è pure utile perchè certi problemi escono allo scoperto solo grazie al loro abbaiare ma con la morte no, non si può scherzare, o inveire come ultrà allo stadio.

    "Mi piace"

      1. Ricordo un “picchetto” a sostegno di famiglia con problemi di sfratti/case popolari.
        Devo rinunciare alla bambolina perché forse sarei costretto a restituirla.
        Motivo? Non so come si sia chiusa la storia, magari dopo che le telecamere dei giornalisti si sono spente Santanché & friends hanno mollato il picchetto e sono andati in pizzeria.

        Piace a 1 persona

  3. Oh! finalmente ce l’abbiamo fatta nel dire che Noi non siamo superiori a nessuno ma siamo uguali a tutti gli altri, ce l’abbiamo fatta anche nel dire che la vita di un ebreo, un palestinese, un cristiano un mussulmano, abbia lo stesso valore , ce l’abbiamo fatta nel dire che il rispetto deve avvenire a senso alterno, deve quindi, essere un dare e un avere, come ce l’abbiamo fatta a dire che tutti gli islamici non sono dei terroristi.
    L’unica cosa che però non riusciamo ancora a dire apertamente, ma che pensiamo, è il fatto che le guerre ci piacciono soltanto se le fanno lontano da casa nostra, altrimenti saremmo tutti contro le guerre, ricordiamo quel detto che dice “occhio non vede cuore non duole”?…in tutta onestà posso dire di sentirmi circondato da tanta ipocrisia e altrettanta scelleratezza umana.
    Scusami viki, ma non ho resistito ad esprimere il mio punto di vista.
    Ciao…..

    Piace a 2 people

  4. ..questi individui hanno sembianze umane ma corredo genetico “alieno”, senza voler assolutamente offendere gli alieni, intendo semplicemente non-umano… né cuore, né cervello, né animo, né sensibilità, né pietà, né pudore, né decenza, né niente di niente…
    nel regno animale, quello che più ci si avvicina, non c’è nessun esempio di comportamento similare…
    questi non sono neanche esseri, sono “cosi”…

    Piace a 3 people

  5. puoi dirlo NICO , credo in quello che dico, non ho risentimenti non soffro di complessi di inferiorità, anzi, e sono cresciuta con guevara come eroe, grazie al mio nonno che al posto del principe azzurro ci “metteva” il principerosso. questo in una famiglia di militari bianchi come la neve:-) figurati se mi tiro indietro…ma non avrei potuto mai fare la “carriera politica”… insomma l’angelina sarebbe “fu” se fossi stata tsipras, altro che buttare sul tavolo la giacca 🙂

    Piace a 1 persona

    1. ……eppure mi sarebbe piaciuto vedere l’Angelina a gambe all’aria……ahahahah
      va bene Viki, cerchiamo di fare del nostro meglio informando e facendo aprire gli occhi ai letargici… 😉

      "Mi piace"

  6. il rispetto della vita si è ormai perso, a nulla serve lamentarsi. In qualche modo siamo colpevoli anche noi per aver taciuto e accondisceso, votando. Certi quadri politici (e uso un eufemismo) non meritano di rappresentarci : di fronte a simili tragedie non dovrebbero esistere schieramenti tantomeno fazioni. Sarà dura e faticosissima la riappropriazione di un minimo di dignità.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...