Halloween: ecco il costume più temibile

Il grande cocomero veniva citato spesso nei Peanuts perché Linus se loimmaginava come una sorta di Babbo Natale; da piccolo non capivo veramente il significato di quella figura, da una parte per errori di traduzione e dall’altra perché in effetti nessuno aveva l’usanza di festeggiare Halloween e quindi semplicemente ne ignoravo l’esistenza. Oggi la “notte delle streghe” si festeggia ovunque ma i suoi detrattori non sono pochi: -Questa ricorrenza non appartiene alla nostra cultura…-; neanche le patate appartenevano alla nostra tradizione culinaria prima che le portasse Cristoforo Colombo, probabilmente un rompiballe dell’epoca in qualche locanda avrà detto: -Cosa ci vogliono far mangiare? La nostra dieta è a base di castagne, che sono queste schifezze?-
Passano i secoli, passano gli anni ma i rompicoglioni mantengono inalterata la loro tradizione millenaria.

​Anwar Maggi di Bastardidentro

Non capisco se il costume è lardo di colonnata o pancetta… 🙂 Beh, si può concordare o meno con Bastardi…certo è che sono “una forza”! 🙂

5 pensieri su “Halloween: ecco il costume più temibile”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...