La rete e i profili “trappola”: i più taroccati sono sesso ed età

falsi profili

La rete è un mondo virtuale stracolmo di false identità. In testa alla classifica dei falsi virtuali ci sono, in ordine statistico:
1)il cambio di sesso
2)l’età
3)lo stato sociale ed economico -soprattutto per i maschi-
4)l’aspetto fisico-per le donne-.
E qui non sono sorpresa: la statistica riflette il mio pensiero ma indagando tra gli amici è l’aspetto fisico a vincere.
Voi che ne dite? 😕

Sentiamo che cosa scrive Tonino Cantelmi docente di psicologia dello sviluppo all’università Lumsa di Roma sui cosiddetti “profili trappola”, un argomento per me molto affascinante:
-Nel falsificare il profilo sul web quando si utilizzano social network o chat, si mettono in gioco tanti fattori. Ad esempio la capacità di seduzione amplificata dall’avatar dietro il quale ci si nasconde. Talmente alta che moltissimi frequentatori della rete, magari alla ricerca di nuove esperienze, ci cadono e si lasciano coinvolgere. Un processo frutto dei limiti imposti ai desideri più reconditi dalle convenzioni dalla vita quotidiana. Ma l’identità “avatar” può generare un effetto curioso, definito dagli addetti ai lavori “effetto Proteus”. Ovvero quando si elabora un falso profilo in rete questo può, nel tempo, influenzare anche la vita reale e generare un’immedesimazione con il personaggio inventato. Una processo che procura un forte piacere a chi lo pratica.
Dà dipendenza e diventa difficile staccarsene-
Ma perché siamo vittime così facili del trasformismo virtuale?
-Accade che l’uomo conosca molto bene cosa può piacere della donna ai maschi. E l’inverso-prosegue Cantelmi- Un processo questo in grado di sollecitare i sentimenti, le passioni nascoste e le pulsioni sessuali. E in casi patologici può portare alla dipendenza.
In conclusione quando si elabora un falso profilo in rete questo può, nel tempo, influenzare anche la vita reale e generare un’immedesimazione con il personaggio inventato. Una processo che procura un forte piacere a chi lo pratica. Dà dipendenza e diventa difficile staccarsene-
Questo francamente mi pare azzardato, la realtà non ti permette gli “spazi” illusori del web! Ma posso anche sbagliarmi.
A proposito di crearsi falsi profili-donna/uomo, per esempio- magari per gioco per poi rendersi conto che in questo modo  arrivi a scoprire cose che mai avresti immaginato…nei prossimi giorni vi racconterò la mia esperienza  😉

33 pensieri su “La rete e i profili “trappola”: i più taroccati sono sesso ed età”

  1. il problema é che la menzogna forse facilata la prima fase del processo di seduzione e/o di legame fraterno, ma poi lo interrompe nettamente al primo confronto con il reale.. quindi perchè mentire se si é consapevoli che si sta intraprendendo un confuso percorso che prima o poi ci sbalzerà brutalmente fuori?

    Piace a 2 people

      1. Verissimo…
        Pochi hanno una storia segreta d’amore come noi. Un abbraccio Viki, mi sono preso la libertà di condividere il tuo post nei miei spazi.

        Piace a 1 persona

  2. Io l’ho sempre detto che se si crea un personaggio poi non se ne esce più. Si finisce per mentire a se stessi e diventa un circolo vizioso da cui difficilmente non se ne esce più. Per questo sto prendendo le distanze da chi mi contatta da qui o su altri social e anche io ho preso delle batoste pazzesche. Sono esperienze chiamiamole così.

    Piace a 1 persona

      1. Io sto cercando di farlo perché mi sono resa conto che purtroppo , o per fortuna, non tutti hanno la propensione di essere autentici nonostante tutto. Ho preso una batosta anni fa, ma ho voluto credere ancora nella gente e però, quando mi sono resa conto che non è così, sto cercando di limitare ciò che scrivo o lo scrivo o poi lo cancello perché mi rendo conto che ho messo troppo di me. Purtroppo c’è chi si costruisce un personaggio, sull’età posso pure passarci su, ed è pericoloso perché si rischia di farsi male e fare male. Sul web è facile mentire o prendere in giro perché le parole sono solo parole, però non è così. Le parole hanno un peso enorme.

        Piace a 2 people

      2. b isognerebbe sempre pensare che dietro uno schermo c’è un essere umano, ma per tanti non è così, quelli che io chiamo sfigati , che poi tradotto sta per ignoranti, arroganti, boriosi e spesso con grossi problemi legati alla sfera sessuale…
        per non parlare dei tacchinatori e tacchinatrici di professione…ciao nannà…kiss

        Piace a 1 persona

      3. Alla fine è come se ti volessero educare, come se ti volessero per forza far avere un tipo di atteggiamento. La colpa non la do tanto a chi ci cade in queste trappole, quanto a chi le fa perché è una persona più lucida e dovrebbe fermarsi quando vede che l’altra persona non può farlo o non ci riesce. Alla fine sono stata educata anche io…

        Piace a 1 persona

  3. Diffido molto di alcuni profili che vagano per la rete, e cerco sempre di mantenere quelle conoscenze che
    mi sembrano più reali e coerenti….o almeno ci provo!
    Buon mercoledì mia cara e un bacione

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...