Notturno di un tango nella strada

tango5

L’uomo sotto il letto,l’uomo che ho aspettato per anni silenzioso come il volo di un rapace notturno,l’uomo che ha il respiro di una piccola farfalla bianca,l’uomo nello specchio che sfiora la mia bocca con il fiato,l’uomo che fa rotolare le palline di canfora nei vecchi dimenticati armadi,l’uomo alla fine della strada…
Stanotte l’ho riconosciuto.
Lo incontro sempre nell’atmosfera ambrata di un pub quando le coppe curve come dita che chiamano scintillano stanche nelle nostre mani.Quando il ghiaccio si incrina e sto per cadere lui spalanca su di me gli occhi senza pupille.
Per anni mi ha atteso: ora dice che vuole solo riportarmi a casa.
Allora balliamo il tango nella strada,perfetti nel gancho e nella mordida,mentre il suo fiato scrive parole di nebbia sul vetro delle mie guance.
Mi avvolgo attorno a lui morbida come l’oscurità mentre respiro la mia paura nella sua bocca.

8 pensieri su “Notturno di un tango nella strada”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...