L’EDITORIALE. DOPO I FATTI DI COLONIA, TUTTI PRONTI A COLTIVARE IL NOSTRO ORTICELLO DI ORTICHE

Featured Image -- 7532

La prima cosa che faccio aprendo WP è leggere e stamane, da subito, trovo questo editoriale di lucio giordano che rispecchia perfettamente il mio pensiero e questo mi conforta: i miei dubbi sono fondati.

Scrive lucio:
-Non penso insomma che gli ormoni di questi islamici siano improvvisamente impazziti. Ci deve essere allora un piano. Un piano a cui questo gruppo di maghrebini e mediorientali ha dimostrato disponibilità assoluta. Magari per esacerbare gli animi, chiudere le frontiere con un pretesto o per creare una situazione di conflitto ulteriore del quale non se ne sente certo il bisogno.
Del resto c’è chi ha tutto l’interesse a rimestare nel torbido . Ma al momento gli elementi a disposizione per capire e giudicare sono ancora avvolti nella nebbia. Magari è una mossa a sorpresa dell’Isis, questa. E sappiamo bene chi sponsorizza il califfato. Magari qualche movimento neonazi ha pagato i ragazzotti per far loro vivere un inizio d’anno indimenticabile. Vai a sapere. Quel che è certo è che i dubbi sono ancora tanti, troppi. Inutile dunque sputare sentenze, parlare di scontro di civiltà come fanno in molti. In troppi. Più facile parlare invece di una strategia ben precisa per rendere ancora più difficile la convivenza tra islam e cristianità, tra nord e sud del mondo.-
Ecco i miei dubbi di ieri pienamente giustificati…

VIKI BAUM

28 pensieri su “L’EDITORIALE. DOPO I FATTI DI COLONIA, TUTTI PRONTI A COLTIVARE IL NOSTRO ORTICELLO DI ORTICHE”

  1. Purtroppo per le persone limitate un crimine varia da chi lo commette. La colpa è sempre degli altri, è una mentalità aberrante e di asservimento al potere (tipica dei nazifascisti). Solo chi ragiona cerca sempre di documentarsi, al fine di sconfiggere i pregiudizi. Ciao Viki!

    Piace a 1 persona

  2. La cosa che fa riflettere è come magicamente l’attenzione si sia spostata da Lampedusa (dove gli sbarchi continuano) alla Turchia/Grecia. Di come la Germania abbia aperto le porte salvo poi chiuderle nuovamente dopo un’adeguata pubblicità e plausi internazionali… Hai proprio ragione Viki… Quest’ultimo tassello all’interno del mosaico desta troppi sospetti…

    Piace a 1 persona

  3. Certo,gli immigrati compiono crimini orribili e voi pensate subito ad un complotto dell’estrema destra! Donne che in massa s’inventano violenze e stupri,nazisti che pagano poveri immigrati per farsi odiare…..Ma lo sapete che cosa accade in TUTTA l’Europa??? Quante donne aggredite e violentate da stranieri?L’ultima,due giorni fa,in Italia a soli 17 anni! Se lo sarà inventata anche lei??? Ma vi rendete conto che questi non c’entrano niente con noi??? Andate a parlare ogni tanto con i carabinieri e la polizia! Qui l’unico complotto é quello del piano Kalergi che si sta attuando alla velocità della luce! E l’islamizzazione dell’Europa.Aveva ragionissimo la Fallaci,altro che balle! Se a voi sta bene così subite pure e continuate a negare le evidenze.Per fortuna altri reagiscono!

    "Mi piace"

    1. manco ti rispondo…non lo meriti..quanto alla fallaci..certo ne ha fatta di strada dalla Resistenza in cui si lodò e stralodò di aver fatto parte…oppure mi domando…quando si trombava panagulis e difendeva pasolini… da che parte stava la signora ?
      fate una seduta spiritica e domandateglielo, così magari la smettete di tirarla sempre a mano..perché ti assicuro, non è il caso. Prima di sproloquiare…leggete!

      Piace a 3 people

  4. Non posso accettare questo scritto pubblicato sul tuo sito che ammiro. Non ci sono giustificazioni su quanto avvenuto a Colonia, ad Amburgo e in altre città. E fare paragoni non serve a nessuno. E mescolare sempre da parte di qualcuno la politica con fatti così brutti e giustificare sempre tutto non è accettabile per quelle povere donne che hanno dovuto subire queste cose . Scusa ma non mi sento più di seguirti. Ciao Viki.

    Piace a 1 persona

    1. ciao e buona vita…di certe menti piccole francamente qui non so che farmene! Estendo a te la replica che ho lasciato per indiana…io ragiono con la mia testa, leggo , non sono una pecora che segue il gregge belante, me ne vergognerei all’infinito. Questo con la massima chiarezza, quindi a-dieu!

      Piace a 2 people

      1. …insomma, vogliamo farla finita di dare tutte le colpe alla Lega o ai seguaci di paparino Silvio?
        e che diamine, quando hanno governato avranno fatto qualcosa di utile no? mumble…mumble….beh! ora non ricordo, ma sicuramente qualcosa avranno fatto……. che dici Viki? 😉

        Piace a 1 persona

  5. X nico: guarda io sto dicendo quello che dice lucio giordano: c’è del marcio in danimarca, pertanto non mi scaglio contro l’islam e gli immigrati e non piango sulle povere donne disonorate fino a che non ne so di più..anche su di loro .perché la storia puzza e di molto e l’odore non lo sento solo io… e preferisco pormi dei dubbi e parecchi prima di sproloquiare :” dagli all’islamico” tipo matteo mutande verdi… e non mi piacciono certi minestroni, come ho detto ad enricogarrau..avrai letto anche lui, no? par condicio…

    Piace a 2 people

  6. Io credo ci siano da comprendere alcuni punti, parlo da tecnico (criminologo) e parlo da persona che a sinistra ha militato e creduto e combatuto, senza rinunciare ad uno spirito autocritico.
    1: Si palra di episodi non contestualizzati in un unico luogo ma di eventi avvenuti in più città nello stesso contesto temporale (festeggiamenti pubblici). Le coincidenze sono nemiche dei grandi numeri per cui parlare di una certa qualche forma di regia (sia essa liquida, dettata dal passaparola tra soggetti autorevoli delle varie comunità, sia essa solida, ossia una ristretta cerchia di persone considerate simultaneamente autorevoli da tutte le comunità coinvolte) è obbligatorio. Che questa regia sia di matrice terroristica e collegata all’IS è tutto da provare. IS allo stato attuale ha bisogno e necessità di atti differenti, solidi, che fortifichino propagandisticamente la propria immagine nell’occidente: palpeggiare e stuprare non è tecnicamente qualcosa che conduca al martirio ed alle forme waahabite di jihad quindi, escluderei. Si è trattato nella maggior parte dei casi denunciati di una azione di borseggiamento e di furto o rapina. E’ evidente che il contesto di ressa, il panico generale, la sproporzione degli offendenti rispetto alle offese, in numero ed in forza, abbiano fatto degenerare in più di un caso, se non nella totalità, le cose portando appunto il borseggio a debordare nel palpeggiamento, nella offesa, nella molestia. Di qui a parlare di stupri preordinati e diffusi ce ne passa… anche perchè il teatro della scena è un centro di una grande città, con videocamere e altro. Questo non modifica di una virgola la definizione di molestia subita… ma lascia comprendere, spero, come contest di panico generale portino poi nei primi giorni, con se e su di se, un fenomeno di amplificazione ansiosa della realtà. Si aggiunga, oltre al contesto ed alla situazione, che è molto probabile che in molti degli offensori, un retaggio culturale assolutamente misogino della forca caudina costituita dal trittico “offesa, minaccia, contatto” ci sia stato. Non è razzismo culturale, non è lombrosianesimo d’accatto ma semplice etnografia di alcuni comportamenti ed alcune pratiche violente delle comunità beduine e presahariane. Si aggiunga a questo la meccanica del branco che sempre si scatena in contesti di massa… proprio per sgrassare dal razzismo d’accatto qualsiasi considerazione, un articolo interessantissimo del corrispondente di Repubblica da Berlino cercava di mettere a memoria quanto acadeva nei carnevali bolognesi fino agli anni 60: oltre alle “mazzate” tra bande rivali, la preda ambita era il reggiseno della ragazza sola di turno alla quale toccava anche la forca caudina del bagno con la schiuma da barba… facile metafora di altro.

    Non mi appassiona moltissimo discutere su questo… io punterei più il dito su quel che questo fatto sottace: le politiche di inclusione tanto propagandate dai regimi di centrosinistra europei (germania, belgio e francia su tutte) sono poi davvero efficaci se scopriamo che in comunità che si propagandano come integrate ci sono sacche di violenza, criminogenesi e tribalismo così forti? Gli autori di questi reati non erano poveri clandestini ma cittadini tedeschi con residenza e capacità linguistiche… parlavano tedesco, conoscevano la città, i suoi spazi, i suoi tempi, la disposizione delle forze dell’ordine. Io guarderei a questo, più che al sopravvalutato dato di uno “stupro di massa”. Non nego che nella quasi totalità dei casi i borseggi e le rapine siano degenerati in azioni di molestia sessuale… mi spaventa molto più il contesto che si denuncia, però. Perchè che bande organizzate, per una qualche ragione, possano opportunisticamente scegliere di colpire in un contesto come quello, coscienti anche della scarsità di agenti e servizi di sicurezza, ci può stare. Che la situazione in un contesto così favorevole possa degenerare e divenire una molestia generalizzata, criminologicamente, ci può stare… ci sta molto meno se a praticarla è un gruppo sociale particolare che si definisce integrato e che, evidentemente, integrato in totalità non lo è, tanto da arrivare a questo!

    Piace a 1 persona

    1. grazie per il tuo apporto che in gran parte condivito :. per me c’è eccome una regia occulta e il dagli all’islamico è proprio fuori luogo. mi perdonerai se non sono brava come te nell’esprimermi. Quanto al gruppo integrato o meno…chi si fa manovrare c’è sempre e poi..il fenomeno si sta allargando ..appunto e personalmente prima di indignarmi e prendermela con gli immigrati e parlare di stupro di gruppo, perché ha ragione lucio, dalle telecamere non si vede un granché, intendo tenermi i dubbi. Il mio cervello funziona così…ciauuu

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...