Isis: sempre più donne francesi nella jihad, sono 220,perché?

velo2

 

Le donne francesi sono sempre più numerose fra i combattenti dell’Isis, secondo quanto ha appreso la radio France Info da fonti dei servizi di informazione.
Citando un rapporto tenuto segreto, 220 donne si sarebbero unite alla guerra santa dello stato islamico, una cifra sempre in aumento negli ultimi due anni. France Info ha calcolato che 164 erano partite fino al mese di settembre 2015 e che tale cifra è salita a 220 soltanto tre mesi dopo. Un terzo di queste donne si sarebbero convertite all’islam, contro un sesto degli uomini.
Secondo le informazioni, 600 jihadisti francesi sono recensiti nelle fila di Daesh a tutto dicembre scorso, con la proporzione di donne in aumento dal 10% del 2013 al 35% attuale.
Queste donne, secondo quanto si apprende, non partecipano per ora ai combattimenti ma si troverebbero in Siria per sposarsi o per raggiungere consorti.

da Ansa.it

PERCHE’? Quali sono le motivazioni che spingono queste donne a convertirsi all’Islam? Me lo chiedo da tempo… 😕

16 pensieri su “Isis: sempre più donne francesi nella jihad, sono 220,perché?”

  1. Le donne occidentali provenienti da contesti di seconda o terza generazione di cittadinanza sono attualmente le più esposte, dalla crisi economica, ad un ruolo di enorme sudditanza e spersonalizzazione: vivono la propria condizione di sottooccupate o inoccupate con estrema fragilità. A questo somma ujn contesto culturale e sociale come quello di rpovenienza, spesso ghettizzante (banlieu o quartiere povero di metropoli) nel quale la acquisizione di un sè identitario è sempre più difficile lontano da scelte radicali ed impopolari. Nel delirio ipocrita di critica all’occidente che molti imam waabiti e radicali propongono, esistono parole d’ordine capaci di creare meccanismi di attivazione. E’ quello che succede! Succede ad una società che è rinchiusa nel guardarsi vivere e capta segnali come le deliranti interviste di Abu Omar Al Belgique che sosteneva di fare “sci nautico” non “sul mare” ma sui “cadaveri”. Quelli sono messaggi indirizzati a chi, ad occidente, è escluso da determinati circuiti sociali e vive questa esclusione con rabbia e sentimento di privazione, enumerando ognuna di queste eslcusioni come un male occidentale. Non dimentichiamoci poi che proprio la radicalità imposta alle donne nella tradizione waabita, quasi costringe la donna ad una scelta radicale: martire o comunque schiava… queste sono donne occidentali che hanno progressivamente perso la concezione di sudditanza al maschio, anche nelle loro famiglie (spesso scollegate dalla predicazione salafita o letterista e spesso fortemente occidentalizzate). Credo molto si possa anche spiegare in questi termini

    Piace a 3 people

    1. Vediamo se ho capito, molto interessante il tuo commento : allora tu dici che queste” sono donne occidentali che hanno progressivamente perso la concezione di sudditanza al maschio, anche nelle loro famiglie”.
      Quindi vanno alla ricerca di questa sudditanza, in pratica vogliono sentirsi sc hiave, in un delirante percorso sociale alla rovescia?
      A dir la verità lo penso anche io, se ti ho inteso giustamente.
      Un romanticume da incubo….

      Piace a 1 persona

      1. No no… proprio perchè il modello femminile che loro hanno in casa è quello spessissimo della madre islamica, quindi comunque gerarchicamente sottoposta, metre il modello vincente occidentale è quello della donna affermata, loro scelgono l’affermazione attraverso l’eroismo del jihad… che nelle interpretazioni letteriste waabite è proprio il martirio

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...