AMMESSO (E NON CONCESSO) CHE ASHLEY FOSSE “LIBERTINA” E’ UN ALIBI PER L’OMICIDA?

 

 

 

Featured Image -- 7971

E’ la solita storia: un uomo disinvolto sessualmente è uno sciupafemmine invidiato una donna disinvolta è puttana, pertanto meritevole di essere anche ammazzata…tanto…
sì, siamo davvero rispettate…solo che a far la calzetta io ci mando i maschietti, anzi a ricamare, che son bravissimi ! 🙂

P.S. la giuffrida,secondo me, si riferisce a Matteo  Salvini :-Ashley Olsen? Se l’è cercata, era una libertina americana!- Il resto lo trovate sul sito: http://www.nextquotidiano.it/ashley-olsen/

e leggetei anche qui

http://www.sardegnablogger.it/lamericana-troia-e-il-senegalese-superdotato-di-romina-fiore/

-Era donna.
Era fidanzata, anche se con un rapporto temporaneamente interrotto.
Era forse ubriaca, portandosi a casa un uomo appena conosciuto.
Quindi “Se l’è cercata”.
Deduzione scaturita in numerosi piccoli cervellini maschilisti.
Quello che ha invitato nel suo appartamento era un senegalese.
Di quelli col pisello grande, per intenderci.
Ah beh, allora era anche un po’ zoccola.

C’è la troia e c’è l’extracomunitario.
Elementi imprescindibili per girare un film con la regia di Salvini e la sceneggiatura di Catena Umana.-

Infine sottolineo che, amio parere,   sia chi scrive  nefandezze  come chi le avvalla   provoca una unica identica reazione: NAUSEA.

VIKI BAUM

29 pensieri su “AMMESSO (E NON CONCESSO) CHE ASHLEY FOSSE “LIBERTINA” E’ UN ALIBI PER L’OMICIDA?”

  1. La propaganda sessista, se per giunta condita da un bel contorno razziale (che qui ci casca proprio a fagiolo) funziona sempre, purtroppo. E’ lo stesso tipo di trattamento che c’è in Inghilterra. Tutti integrati, tutti tolleranti, poi a guidare i bus e a metterti il sapone sulle mani quando vai in bagno sono sempre i neri o gli islamici, mai gli inglesi.
    Il femminicidio è trattato sempre allo stesso modo: prima vediamo questa che combinava, poi in caso la assolviamo. Fa più paura che rabbia, la cronicità di un atteggiamento del genere.

    Piace a 1 persona

  2. Qualcuno cantava che abbiamo ancora molti fiumi da attraversare. Io ci aggiungerei che, prima di guardare la gobba dell’altro, bisognerebbe guardare alle proprie spalle: credo che il colore o la provenienza siano ininfluenti, vista la propensione al maschilismo che ci abbiamo pure noi civili maschietti bianchi ed occidentali…
    Bacionissimo solidale…

    Piace a 1 persona

  3. No, giusto per essere ben documentati. Chi avrebbe mai detto che i comportamenti di Ashely fossero in discussione? Personalmente non ho sentito nessun notiziario, nessuna trasmissione, nemmeno gossip o trash, una sola volta biasimare i comportamenti della ragazza. La giornalista infatti cita “non so chi” come fonte. Strumentalizzazione becera anche questa. Mi spiace.

    Piace a 1 persona

      1. Infatti caro PIERO, bastava andare in rete a verificare, per scoprire che chi accusa la ragazza di libertinaggio è MATTEO SALVINI…vai qui:
        http://www.nextquotidiano.it/ashley-olsen/

        «Ashley Olsen? Se l’è cercata, era una libertina americana!»Matteo Salvini non poteva certo esimersi dal commentare l’omicidio di Ashley Olsen, per il quale ha confessato Cheik Diaw, cittadino senegalese di 27 anni, irregolare, arrivato in Italia da pochi mesi per raggiungere il fratello e sottoposto a fermo di indiziato di delitto disposto dal pm e fermato intorno alla mezzanotte in via del Castagno a Firenze con l’imputazione di omicidio aggravato dalla crudeltà e per aver agito nei confronti di un soggetto in condizioni di minorata difesa. Incredibilmente, però, insieme ai soliti discorsi razzisti, per alcuni dei commentatori della pagina oggi il fatto che l’assassino sia un immigrato clandestino va in secondo piano. Molto più importante è dare della donna di facili costumi alla morta.

        Chi è BECERO ORA?

        Piace a 1 persona

      2. Ribadisco cara Viki, mai come questa volta non ho sentito una cosa che sarebbe stata, a mio avviso, di una stupidità unica. Perfino il procuratore ha dichiarato in TV che l’omicidio non è correlabile a pratiche sessuali. Anzi è stato chiarito che al termine dell’incontro deve essere nata una disputa che esulava dai rapporti intrattenuti.
        Se poi la giornalista appartiene al “Minority report” che scova il reo ancor prima che abbia commesso il fattaccio, be’ è un modo di fare giornalismo davvero disdicevole.
        A cosa dovrei stare attento? Nelle regole del giornalismo ne esiste una, non scritta, ma fondamentale che è l’etica.
        Se poi si vuole a tutti i costi far passare gli uomini per “apparato riproduttivo privo di alcuna facoltà intellettiva”, pazienza.
        Ce ne faremo una ragione.
        Ciao cara.

        Piace a 1 persona

  4. ti conviene leggere sopra ..mi ripeto .chi è becero ora? salvini ha definito così la ragazza, non da solo. Strano tu non lo sapessi…ora vogliamo riparlare di etica?questa tua difesa a oltranza di voi maschietti mio caro qui è completamente fuori luogo. saluti

    "Mi piace"

  5. Viki. Mi meraviglio della tua correttezza. Quando si lascia un commento in risposta, lo si lascia sotto l’altro in modo che avvenga la notifica. Qui mi chiami in causa e lo scopro per caso. Spero si sia trattata di una svista.

    Mi meraviglio anche del fatto che pur non essendo io un seguace né avendo simpatie per Salvini, tu raccolga un’altra cantonata. Le parole attribuite a Salvini sono ahimè pronunciate da suoi follower su Twitter e non da lui. Esattamente come accade con qualsiasi altra questione italiana. Uno dice qualcosa, i suoi follower dicono tutto il contrario, etc etc. Il quotidiano che citi non ha fatto altro che strumentalizzare, attribuendo a Salvini cose che non ha detto. Peraltro se fosse accaduto sai i suoi avversari politici come lo avrebbero massacrato?
    In allegato l’immagine di quanto affermi essere la fonte.

    Che cosa mi dici tu, ora? Se tu affermi qualcosa sul tuo blog ed io dico il contrario, le hai dette tu?

    Ribadisco a me Salvini non sta nemmeno simpatico e sono anche terrone fino al midollo, così tanto per chiarire. Mi spiace molto che pur di far sensazione si perda l’occasione per tacere, per stare in silenzio, in ossequio ad una giovane vita spezzata da un folle per motivi che non sono sessuali né razziali.
    Personalmente ho taciuto su Parigi, taccio su Giakarta e sulla Turchia. Ma di bandiere diverse da quella francese non è che ne abbia viste molte in giro. Eppure vite umane sono state spezzate anche lì.

    Mi spiace che tu abbia tentato di farmi passare quanto meno per un disinformato. Ti informo che io penso che la corretta informazione sia la prima fonte del sapere e della coscienza umana. Ma i lavaggi del cervello sono tutt’altra cosa.

    Ti auguro buona serata e chiudo qui la polemica.
    Cordialità.

    Piace a 1 persona

  6. allora innanzi tutto il mio secondo commento era consequenziale al primo e tu hai replicato nel frattempo.quindi la mia correttezza è supercorretta, secondo: il salvini l’ha avallato, senza repliche,il suo follower, quindi sì, è come se l’avesse detto, per me, infatti ..-.lei che si è portata sopra un poco di buono che la faceva giocare con il pennarello- che vuole dire?
    E poi… la tua difesa a oltranza degli uomini, sempre e comunque, mi ha spesso dato fastidio, inoltre il mio cervello mio caro non si lava facilmente, come quello della giuffrida, né si impegna in opere di lavaggio, non ne abbiamo bisogno. Detto questo stammi bene anche tu, WP è grande,e a ciascuno il suo. Chiudo

    "Mi piace"

  7. Non c’è motivo che tenga per un omicidio…..e poi basta con quegli atavici pregiudizi che giustificano sempre i maschi e condannano le femmine! Non se ne può più!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...