Intimo femminile tra Medioevo ed Epoca Moderna: scoperti in Austria il reggiseno e gli slip più antichi del mondo

Reggiseno-del-400

tanga medioevale

I lavori di restauro che hanno interessato qualche tempo fa il castello di Lengberg, nelTirolo orientale, hanno portato alla luce oltre 2700 frammenti di lino e cotone, che,assemblati dalla archeologa ed esperta di tessuti austriaca Beatrix Nutz si sono rivelatidei modelli di “bra”, con tanto di coppe e spalline.
I frammenti risalgono al XV secolo, precisamente tra il 1440 e il 1485.
Fino ad oggi si pensava che l’invenzione risalisse a metà dell’Ottocento, tant’è che convenzionalmente il primo prototipo di reggiseno come lo intendiamo oggi si attribuiva a Mary Phelps Jacob (1912). Nulla di più sbagliato: i quattro modelli rinvenuti, insieme ad un paio di mutande simili ad un tanga, svelano un design ultra moderno, del tutto somigliante agli attuali capi di lingerie.
Una scoperta rivoluzionaria, infatti la Nutz dichiara:
-All’inizio eravamo increduli, poiché ritenevamo impossibile che tali indumenti venissero usati già nel 1400, quando pareva inconcepibile che le donne indossassero un reggiseno.
Per esempio nell’antica Roma le signore portavano una fascia intorno ai seni, le coppe cucite come quelle attuali erano ritenute fino ad oggi un’invenzione moderna.
Per quanto riguarda gli slip ritengo che fossero un indumento “da uomo”, visto che le donne non portavano nulla sotto.
Infatti le mutande erano considerate un simbolo del potere maschile.
Solo nell’Italia del Cinquecento abbiamo cominciato a indossarle, come fecero le signoreappartenenti alla famiglia dei Medici-.

Ragazzi le mutande simbolo del potere maschile mi hanno fatto ridere alle lacrime… subito, ma poi  fatto pensare…

20 pensieri su “Intimo femminile tra Medioevo ed Epoca Moderna: scoperti in Austria il reggiseno e gli slip più antichi del mondo”

      1. Sì! Mi sono sempre chiesto come mai non avessero inventato il reggiseno e le mutande prima del ventesimo secolo. Secondo me il tipo di indumento esiste da sempre, magari non come pezzo specialistico, ma come abito composto… Bende e fasce annodate alla bisogna intendo. Sulle mutande è naturale che un uomo ne abbia più bisogno, per ovvi motivi contenitivi.

        Piace a 1 persona

    1. hai presente i mosaici della v illa del casale di piazza armerina le bagnanti in bikini del quarto sec. dopo cristo? ecco..poi arrivò il medioevo con il suo buio…ma nulla è cambiato sostanzialmente sotto il sole…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...