La foresta di girasoli

Dal blog ” La nostra commedia” di Jalesh, mi trovate anche lì

VIKI

girasoli, olio su tavola di G. Faraone

Dormi sepolto in un campo di grano
non è la rosa non è il tulipano
che ti fan veglia dall’ombra dei fossi
ma son mille papaveri rossi

(La guerra di Piero, Fabrizio de André, 1966)

Io non ho i papaveri a vegliarmi dall’ombra dei fossi, sono i girasoli a cercare per me ilsole, a darmi gli occhi per vedere da sotto terra uno spicchio di mondo, a dar vita a quella mia scintilla di umano rimasta qui nel ventre della Russia.
Avevo vent’anni quando mi mandarono sul fronte sovietico con l’ARMIR : e mi trovai in pieno inverno russo. Voi non potete neppure immaginare che cosa siano le sterminate distese di gelo che non hanno mai fine, quelle bufere continue di neve che non danno tregua soprattutto quando devi marciare in ritirata per sfuggire a un nemico rivelatosi ben lontano dal ritenersi già…

View original post 184 altre parole

6 pensieri su “La foresta di girasoli”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...