Come metabolizzate i cambiamenti?

cuba10

Alcuni di noi non solo accettano i cambiamenti ma addirittura li cercano, altri li vivono come una violenza e li subiscono di malanimo. In ogni caso voi come li vivete? Li assorbite lentamente oppure  li abbracciate con entusiamo?
Ieri sera, dopo una giornata caotica ho concluso che la mia velocità nell’accettarli è quella del suono …diciamo che citando Henry Miller:
-Vivo freneticamente perché sto morendo in fretta-
Che poi è la verità, in fondo la nostra vita, piaccia o meno, è una corsa verso la morte.
Ora ditemi di voi ❤

35 pensieri su “Come metabolizzate i cambiamenti?”

  1. Dipende; il cambiamento può essere positivo e negativo in senso generale (tipo in politica per fare un esempio).
    Per quanto riguarda i singoli individui, se una persona vuole cambiare lo fa senza la benedizione degli altri…lo fa perchè magari ne ha bisogno.

    Parlando per me, nei momenti in cui sentivo di cambiare e sentivo che questi cambiamenti mi portavano ad avere soddisfazioni migliori su tutto, mi gettavo a capofitto senza troppi grilli per la testa. Per adesso non sento la necessità di un cambiamento perchè mi sento bene e sono pieno di roba da fare.

    Piace a 1 persona

      1. Spero avrai gradito il mio commento ahahha
        Un bacio pure a te!

        Una cosa più buffa di me su un cambiamento (estetico sto giro), fu quando mi feci i dreadlocks (acconciatura alla Bob Marley). Mi sentivo piuttosto positivo…adoravo quei capelli e l’averli fatti mi diede una felicità fuori dal comune. Tenuti per 4 anni circa (lunghi fino a quasi metà schiena). 🙂

        Piace a 1 persona

  2. secondo me dipende dai cambiamenti, ci sono cambiamenti che arrivano dopo averli cercati per una vita e allora li accetto con la velocità del suono, come dici tu. ma ci sono cambiamenti che si fanno molto fatica ad accettare e sono quelli negativi anche il distacco dalle persone per morte è un cambiamento.
    In assoluto io temo molto alcuni tipi di cambiamenti, sai la strada che lasci e non conosci la strada che trovi. Insomma dipende molto da che tipo di cambiamenti parliamo

    Piace a 1 persona

  3. Io prendo quello che la vita mi dà, e ho sperimentato che anche laddove la vita mi ha stravolta e mi ha tolto, poi mi ha ridato. Tutte le strade sono giuste e tutte sono sbagliate, anche quando non siamo noi a “guidare” e con tutti gli accidenti del caso

    Piace a 1 persona

  4. la vita e’ tutta un precariato, niente e’ per sempre, tranne i diamanti a sentire la pubblicita’. Io ho subito tantissimi cambiamenti ai quali mi sono adattata perfettamente. Ma si sa, io sono sempre stata un mutaforma, invece e’ il mio corpo che spesso non accetta i cambiamenti e si ribella 😕

    Piace a 1 persona

  5. Como decir,…desde que nacemos ya comenzamos a morir, complejo tema de la existencialidad, Vivir rápido o lentamente, depende de cada uno, lo importante es vivir intensamente, que tiene que ver más en mi opinión con vivir el aquí y ahora plenamente conscientes, que buscar continuamente experiencias, para anestesiar aquello de….no duermo, tengo que aprovechar todos los minutos que tengo porque un día voy a morir, sin importar que tipo de experiencias se busquen…éste es mi humilde parecer.
    Saludos, buen fin de semana…

    Piace a 1 persona

    1. -no duermo, tengo que aprovechar todos los minutos que tengo porque un día voy a morir, sin importar que tipo de experiencias se busquen…-
      Comparto sus pensamientos en cada palabra, gracias por su participación, abrazo Viki

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...