Emergency : Sono arrivate urlando dal dolore

dolore10

N. e H. sono arrivate urlando dal dolore. Dopo più di dieci giorni di navigazione, sonosbarcate venerdì scorso ad Augusta insieme ad altre 430 persone. Quasi tutti arrivanodall’Egitto, qualcuno dall’Africa subsahariana. Tra di loro, dato molto preoccupante, circa un centinaio di egiziani minori non accompagnati.

N. ha solo sei anni e ha una ferita sul mento. Se l’è provocata qualche giorno prima,quando le onde alte hanno fatto oscillare il barcone partito da Alessandria, in Egitto, sucui viaggiava insieme alla sua famiglia e ad altre centinaia di persone. Ha sbattuto lafaccia e in un attimo è stata schiacciata da chi le stava accanto. Ha fame, ma non riesce neanche a masticare. I suoi denti traballano. La medichiamo, la rassicuriamo finché, finalmente, riesce a calmarsi.

H., invece, arriva in braccio alla mamma. Ha appena otto mesi. Quando le togliamo ilpannolone che porta da dodici giorni scopriamo le piaghe. “Ci avevano detto che il viaggio sarebbe stato breve” spiega la madre, continuando “e, invece, abbiamo trascorso dodici giorni in mare aperto. I trafficanti ci hanno fatto cambiare più volte imbarcazione, poi finalmente siamo stati recuperati dalla Guardia Costiera italiana”.

N. e H. sono solo le prime due pazienti di una lunga giornata al porto di Augusta.Sostengo il lavoro di Gino Strada, ad Augusta e nel mondo, da anni: la mia stima per lui è immensa.

emergency

15 pensieri su “Emergency : Sono arrivate urlando dal dolore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...