#TAG- Dimmi chi leggi e ti dirò chi sei…- con pippone iniziale necessario su me medesima

biblio

Ecco la mia amica monica  con un nuovo tag che riguarda la lettura, i libri.Visto che da sempre fanno parte della mia vita come potevo non aderire?
Ma siccome penso che considererete “strane” o perlomeno diverse da quelle che il tag richiede le mie risposte, devo fare una premessa che riguarda la mia vita, dicui raramente parlo. Questo perchè non si dica che ” me la tiro”, non è vero, solo sono nata in una famiglia particolare, in pratica in mezzo ai libri.
Libri raccolti da generazioni, e lauree per lo più in scienze umanistiche, mettendoci dentro avvocati e notai-io avrei dovuto finir notaia...-
Facendola breve fin da piccola, vivendo in una grande casa con i nonni e madre,spesso sola per motivi di salute e forastica di natura ho trovato nei libri dei compagni fedeli, meravigliosi, silenziosi, che mi facevano sognare, ma che nessuno sceglieva per me, l’imperativo del nonno era: libertà, anche nella lettura, insomma a 12 anni leggevo Hemingway-Per chi suona la campana- ricordo che da subito non capii come facessero Inglés e Maria a dormire in un solo sacco a pelo, così a 14 decisi di scoprirlo  🙂   Prima di iscrivermi al classico sapevo già tutto o quasi dell’iliade e dell’odissea e così via.Quando a 15 anni scoprii i grandi russi, Tolstoj in testa con “Anna Karenina” capii di aver trovato una miniera d’oro. E la poesia di garcia lorca, di eluard,di cesare pavese, altre pietre miliari per me.
Aggiungo Stephen King, il Maestro dell’horror: insuperabile
Insomma, sto andando a random ma era per dirvi che se sono diventata estremamente selettiva nella lettura un motivo c’è.
Ovviamente non parlo dei libri di filosofia, sociologia e soprattutto storia.

libri-mare-660x320

E arriviamo alle mie letture odierne, chiamiamole estive:
Ogni anno prima dell’estate passo in libreria per scoprire nuovi scrittori, magari leggeri, adatti alle prossime vacanze: l’ho fatto anche quest’anno, spaziando tra autori italiani, americani, francesi e tedeschi.Li ho cominciati tutti e abbandonati : sono da falò di s.giovanni, tranne “La vita perfetta” di Renée Knight; oggi per me si scrive troppo e di ovvietà inconsulte, in tutti i campi, probabilmente continuo a fare il paragone con i miei maestri di quando ero giovanissima e ai quali resto legata come una cozza allo scoglio.
Esempio: personalmente Volo, Moccia e la Tamaro li manderei al rogo. Salvo Tondelli di “Rimini”, forse…

Veniamo alle regole del tag

1)Utilizzare la foto originale del tag
2)Taggare l’autore del blog, Aspiranterunner e ringraziare il blog che vi ha nominato
3)Rispondere alle tre domande e consigliare 3 libri da leggere, possibilmente,motivando la scelta.
4)Nominare, se vuoi, almeno 5 blog

Le domande:

1)Quale libro ti ha lasciato, più di ogni altro, qualcosa dentro che non dimenticherai mai?

Anna Karenina, l’avrò letto più di cento volte, e ogni volta riesce a colpirmi nel vivo, a farmi male, come se anna fossi io, se la sua sofferenza fosse la mia.E non vedo altra scelta finale, per lei, di quella tragica che ha fatto. Monica nomina il cucciolo: beh ho pianto e ripianto su quel libro da piccola…

2)Hai un autore preferito? Se sì, quale?

Non ne ho solo uno, oltre l’ovvio Tolstoj ci sono Omero, Choderlos de Laclos de”Les liaisons dangereuses” , Kerouac, Malaparte ,la Bellonci e Pavese. Di quest’ultimo…Che cosa è “La luna e i falò”…
Ahh, tornando tra i vivi, stephen king, già nominato.

3)Se presti un libro e non te lo restituiscono, cosa fai?

Non ne presto, li amo troppo, meno che non siano del genere appena acquistato dicui sopra, allora li regalo 🙂

E ora veniamo ai consigli di lettura:

Ragazzi, a parte “La vita perfetta” di cui vi parlavo prima- mistero. paura,segreti-vi consiglio di leggervi King, se lo conoscete poco e amate il genere, e di questo autentico mago dell’ossessiva oscurità segnalo: christine, carrie,IT, il cavaliere nero e soprattutto  Pet Sematary . E ancora : “Dio di illusioni” di Donna tartt e “I beati anni del castigo” di Fleur Jaeggy. Se poi volete andare sul leggero leggetevi le avventure di paperino, sì proprio lui, il papero più sfigato del mondo: io lo adoro e non sto scherzando, compro le raccolte al mercatino dell’usato!

paperino-1

E ora le nominations:

claudio chiaramonte

silviatico

scrittore 5-5

 

  ❤

33 pensieri su “#TAG- Dimmi chi leggi e ti dirò chi sei…- con pippone iniziale necessario su me medesima”

  1. Bel tag e belle rispose! King lo adoro, il suo primo libro che ho letto è stato Cell. Non mi aveva colpito molto e infatti ci rimasi un po’ male, ma poi lessi It e da allora capì che da lui si può solo imparare, in tutti i sensi. Pet cemetary non lo conosco, grazie per la dritta 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Grazie Vicki. Sono felicissima di questo tuo post e poi – hai visto?. abbiamo pure lacrime infantili di lettura create dallo stesso libro!
    Ritengo che hai fatto benissimo a “provare per credere” come Inglés e Maria potessero dormire in un solo sacco a pelo, io sono per i metodi empirici!
    Il tag è stato creato pensando proprio alle imminenti vacanze estive dove prediligo le letture leggere ma amo leggere comunque libri di qualità e hai perfettamente ragione che ormai ci sono troppi scrittori, si pubblica troppo e alcuni testi sono davvero illeggibili.
    di King ovviamente ho letto diverse cose ma di Fleur Jaeggy nulla. Tocca che rimedio 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...