I miei fantasmi ferragostiani: Giovannella e Manfredi

Reblog da ” La nostra commedia” di Jalesh,sono anche lì ❤

VIKI

fantasmi

Fantasmi a Roma di A. Pietrangeli, 1961

Nel 1500 una mia antenata, Giovannella, si innamorò alla follia di certo Manfredi dei Fieschi, figlio del signore del paese vicino: lo vide in un torneo e fu il colpo di fulmine.
L’amore , ricambiato dal giovane, che pare fosse, oltre che valoroso guerriero, bellissimo e molto ambito dalle fanciulle nobili dell’epoca, rese molto felici le due famiglie che stabilirono la data delle nozze.
Ma prima ci doveva essere la cena per sancire i patti nuziali, cena che avrebbe dovuto tenersi la sera di ferragosto, allora ritenuto, in questi monti, giornata beneaugurale, per quei residui di paganesimo che ancora resistevano e resistono nonostante gli sforzi cattolici.
Ma il promesso sposo, che si era messo in viaggio da solo , prima della famiglia, per arrivare a godersi in anticipo la compagnia della sua bella, non arrivò mai a destinazione: lo trovarono in fondo alla…

View original post 221 altre parole

8 pensieri su “I miei fantasmi ferragostiani: Giovannella e Manfredi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...