Quell’insistente tatuato dolore all’inguine

erotique-tanka

Painting by DAMIAN KiACZKIEWICZ

Un bel commento dagli USA, ripescato dallo Spam, mi ha riportato alla mente questa Poesia, postata qui più di un anno fa, appena arrivata su WP. Mi è molto cara, pertanto ho pensato di riproporvela.
Buon Sabato

 

Quando una voce di vento si vestirà
del tuo odore
cingerò le caviglie di catene d’argento
tintinnanti di ciondoli:
nulla voglio sapere di chi ti ha toccato
in questo tempo che miete giorni e mesi
rotolando amori tra rovine e polvere.
Ho liberato i sogni, la porta si è richiusa
ora non c’è più nulla da dimenticare.
Tra poche ore un aereo ti porterà da me
in un letto dove la tua notte
è ancora giorno.
Allora ti massaggerò il corpo con olio di elicrisio
sarà pronto un bagno
in questa stanza d’ori bizantini
un bicchiere sul bordo, rosso, profumato
e i miei vestiti ti danzeranno intorno
a confonderti le mani.
Che sia lunga la sosta, amore mio
poi tu mi disperderai nel fumo di una sigaretta
e io ti scorderò nel vento che mi scompiglierò i capelli
dal finestrino aperto della macchina.
…ma sul mio corpo resterà il tatuaggio
di un insistente dolore all’inguine.

27 pensieri su “Quell’insistente tatuato dolore all’inguine”

    1. Solitamente Silviatico scrive “un saluto ed un fiore”, quando lo becco a commentare gli faccio la battuta se può lasciarmi dei fiori…ci si diverte sempre

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...