Giappone vs. Italia, il geologo Tozzi e l’Huffington Post

giappone vs. italia

Siamo lontani anni luce da loro…proprio in questi giorni di tragedia ce ne rendiamo conto, visto che il Giappone è ad alta attività sismica.
Ogni anno in questo paese si verificano circa il 20 % di tutti i terremoti più potenti.Qui gli edifici devono rispettare severi criteri anti-sismici. Pene severe sono previste per quei costruttori che non rispettano le norme, o falsificano i risultati dei test.
Secondo dati recenti, ben il 95% delle scuole rispetta le norme contro le scosse sismiche.
Questo tanto per fare un confronto…

Approfitto per riportare quanto dichiara il geologo Mario Tozzi all’Huffington Post, dove attacca la politica, colpevole, a sette anni dal terremoto dell’Aquila,di non essere intervenuta sulla prevenzione di disastri sismici della portata odierna:
– L’Italia è un territorio geologicamente giovane e perciò subisce queste scosse strutturali di assestamento. Non stiamo dicendo che i terremoti sono prevedibili- puntualizza Tozzi-perché sappiamo che è una sciocchezza. Ma stupisce che in una zona sismica non si faccia quasi nulla per impedire che una scossa di magnitudo 6 possa addirittura far crollare un ospedale come è accaduto ad Amatrice- Secondo il geologo le istituzioni non possono cavarsela dicendo che i paesini del Centro Italia crollano più facilmente perché lì le case sono di antica costruzione.
-Gli antichi – spiega Tozzi – sapevano costruire bene, basta pensare che a Santo Stefano di Sessanio, vicino l’Aquila, era crollata soltanto la torre perché restaurata con cemento armato, mentre a Cerreto Sannita nel Beneventano quasi tutto era rimasto intatto dopo il terremoto dell’Irpinia: non fu un caso, era stato costruito bene.
In Giappone e in California con una scossa simile a quella di Amatrice ci sarebbe stato soltanto un po’ di spavento ma non sarebbe crollato nulla– ribadisce Tozzi chiedendo che venga fatta quanto prima “una manutenzione antisismica di tutti gli edifici pubblici e privati”.
Quindi il mio post di ieri, scritto di getto, rispecchia fedelmente le parole del geologo…e pur nella disgrazia questo mi fa davvero piacere…Ma ci pensate, tutti quei morti…che si sarebbero potuti  evitare se si fosse applicata la legge …quella antisismica  che esiste eccome,tanto che io ho speso per rispettarla, non quella  dei palazzinari mafiosi o no!

43 pensieri su “Giappone vs. Italia, il geologo Tozzi e l’Huffington Post”

  1. Infatti,come dicevo ieri. Il problema è che qui non intervengono nemmeno dopo:ci sono ancora persone in Emilia e in Abruzzo che vivono in container! Gli altri si sono dovuti arrangiare da sé presso amici e parenti. Una vergogna!!! Ricordo ancora con sommo disgusto quelle risatine intercettate al telefono dopo il terremoto in Abruzz

    Piace a 1 persona

  2. Abbiamo un ottimo geologo,come tozzi,ma nessuno gli da retta.ho seguito il dibattito ,ieri sera,a porta a porta.l’ingegnere dice una cosa,il geologo un’altra,poi del rio che dice bisogna essere cauti nella prevenzione.per forza dove vanno a trovare i soldi per ristrutturare gli edifici.una cosa mi e’ balzata all’occhio: la gente e’ meno teatrale di altri posti colpiti dal sisma.e’ come se fosse consapevole che gli edifici erano “deboli” e antichi.però non è facile ristrutturare edifici abitati.dove vanno sistemate le persone per poterli ristrutturare? Aspettano tutti la manna dal cielo.

    Piace a 1 persona

    1. no guarda che gli edifici antichi costruiti in pietra come dice tozzi, muri maestri tipo la mia antica casa di un metro e trenta, con accorgimenti che oggi se li sognano…non sarebbero crollati, puntualizziamo quello che dice il geologo. e infine: dalla nostra tivvì escono solo porcate…seguirle è a proprio rischio e pericolo. E porta a porta è una ciofeca!

      Piace a 3 people

  3. rimarcando il consiglio di evitare la trasmissione del “servo” imenottero (inguardabile),
    posso dire che il problema dell’Italia sono gli Italiani …
    mancano (parlo della maggioranza non della totalità) di una cultura civica, di etica, di senso del dovere, di senso della comunità, forse anche di qualcosa d’altro;
    il debito pubblico immane che abbiamo è stato creato foraggiando corruzioni, opere inutili, clientelismo, tangenti, etc etc …
    se gli stessi soldi fossero stati (nel corso degli anni) spesi per la tutela del territorio e per la prevenzione dei rischi idro geologici oggi avremmo un debito inferiore ed un Paese civile e sicuro …

    quindi grazie ai “furbi” Italiani ed ai Politici italiani degli ultimi anni … quanti ? … fate voi …

    🙂

    Piace a 1 persona

    1. Sono assolutamente d accordo: la colpa e sempre altrove! Per gli edifici pubblici chiaramente devono intervenire gli organismi competenti ma se io compero in una palazzina un appartamento sarò io a dovermi interessare che questo sia a norma dall’impianto elettrico a ogni dispositivo di legge!
      Ma così come dice la vignetta iniziale la più parte delle persone pensa di fare la furbata e ripete “se non l’hanno fatto perché dovrei farlo io!!!”
      Dopodiché ci sono casi e casi case e case ma per favore non mettiamo di mezzo le istituzioni perché dobbiamo a tutti i costi trovare responsabilità collettive e non valutare che sono le persone a fare la collettività!
      Shera

      Piace a 1 persona

      1. l’Italiano medio per comportarsi bene deve essere obbligato ed avere qualcuno che controlla che lo faccia …
        purtroppo questa è la realtà …
        e le “istituzioni” sono composte in maggioranza da persone che appartengono alla parte peggiore degli Italiani Medi …
        quindi ….
        ciao 🙂

        Piace a 1 persona

      2. non concordo ma ad ognuno il suo…vedi un sindaco deve obbligare a costruire secondo i criteri antisismici, le costruzioni che costano un euro al palazzinaro non devono esistere e cos’ via. se tu questo me lo chiami chiamare in ballo le istituzioni sì le tiro in ballo poi a ciascuno il suo ma il mio pensiero è lontano dal tuo anni luce!

        "Mi piace"

      3. Esiste l imprenditoria privata!? Cmq bene così siamo tutti destinati ad essere telecomandati!
        Peccato che c è chi pensa di volere stare nelle regole e si fa parte dirigente.
        Ciao

        "Mi piace"

  4. e per CLAUDIO: non è poi così pic colo il margine, ora…devo citare il tuo link all’articolo di altervista dove si dice che lo stato- legge monti- non risarcirà i cittadini? oppure è una bufala…perché ad ogni ora la voce diventa sempre più grossa e sempre meno bufala….

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...