La fine di un rapporto di coppia, gli occhi del testimone e l’autostima

coppia-di-gatti

In questo post mi rivolgo alle donne ma lo stesso vale anche per gli uomini

 
Quando hai condiviso con un uomo molti anni di vita nel bene e nel male, quando hai avuto con lui momenti indimenticabili in cui ti sei sentita la padrona del mondo, una regina….non ce la fai a sopportare di vederti crollare tutto intorno, in un attimo.
Ti pare di essere diventata all’improvviso trasparente, di non esistere più.
Ma poi piano piano cerchi con tutte le tue forze di ricominciare, cercando di capire che cosa significhi veramente per te l’abbandono.
Allora scopri che non l’essere amato, il complemento o l’opposto, il padrone o il succube vengono a mancarti, ma l’altro, il testimone, quella macchina da presa in continua azione.
Colui che con desiderio o con odio- non ha importanza- ti vedeva alzarti, vestirti, uscire, oppure parlare o tacere-anche se in verità non ti guardava né ti ascoltava più da tempo-
Improvvisamente il tuo pubblico ti ha abbandonato.
E pensi:
Perché allora e per chi- anche se non lo sopportavi più-preparare un piatto piuttosto che un altro?
Per chi- anche se il desiderio era scomparso da tempo- spogliarti e spegnere la lampada?
Per chi- anche se speravi con tutto il cuore di non ritrovartelo nel letto al mattino- chiudere gli occhi e cercare il sonno?
Chi potrà testimoniare domani che hai vissuto e davanti a chi?
Forse è per questo che tanti rapporti si trascinano per anni e anni, senza un senso.
Perché vogliamo essere qualcuno per qualcuno, prima di morire.
Ed è questo l’errore: noi dovremmo essere qualcuno prima di tutto per noi stessi.
Se non ci stimiamo, se ci ostiniamo a vederci manchevoli, deludenti e per questo sentiamo sempre il bisogno dell’approvazione altrui, allora viviamo di riflessi ingannatori e spesso crudeli.
Idem se necessitiamo di una macchina da presa- occhi di un patner- che ci segua dappertutto; credo che chi sta con noi possa avere le nostre medesime necessità e non è possibile appoggiarsi l’un l’altro per sempre, prima o poi uno dei due crolla, perché l’equilibrio in un rapporto di coppia è molto precario.

Annunci

8 pensieri su “La fine di un rapporto di coppia, gli occhi del testimone e l’autostima”

  1. “Ed è questo l’errore: noi dovremmo essere qualcuno prima di tutto per noi stessi.
    Se non ci stimiamo, se ci ostiniamo a vederci manchevoli, deludenti e per questo sentiamo sempre il bisogno dell’approvazione altrui, allora viviamo di riflessi ingannatori e spesso crudeli.”
    Sante parole, è da una vita che lo penso e lo sostengo,non viviamo in funzione degli altri ma con gli altri

    Liked by 1 persona

  2. Se si è vissuto un grande amore, e questo finisce, mi viene il dubbio che non fosse così grande, a questo punto. Ma quando ami veramente, ammiri talmente l’altro da dimenticarti di te stesso. Questa cosa però, non deve essere vista per forza come negativa, nel senso che ci si dimentica di se’ ma non dei propri bisogni, semplicemente, si perde il proprio egocentrismo, rispettando la libertà dei propri spazi, delle proprie diversità, pur condividendo gli spazi, il tempo, il proprio essere simili, ma ammirati del proprio essere differenti. L’amore è così. Può finire un amore così, anzi l’amore? Forse si, per immaturità, per non averlo riconosciuto. O per altri incidenti. Ecco perchè, anche quando si è in coppia, bisogna difendere la propria individualità, e non entrare in simbiosi con l’altro. Come ho detto prima, bisogna essere abbastanza maturi da lasciare l’altro libero di evolversi ed eventualmente di cambiare. In questo modo, è più difficile che un amore finisca e, se finisce, l’individuo che ha avuto cura di se stesso, supererà meglio l’inevitabile ferita che dovrà affrontare.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...