Vincerà il no

bermude21

di Rita Pani in R-ESISTENZA. ·

Vincerà il no.

E non cambierà assolutamente nulla. Non nel senso che la Costituzione resterà la stessa, ma nel  senso che tutto resterà uguale alla storia recente. Il presidente del consiglio non rassegnerà le sue dimissioni, il governo di destrsinistr resterà al suo posto per finire l’opera di distruzione  delle masse di questo paese finito.

A noi resterà il gusto quasi proibito d’aver detto la nostra con un referendum, l’illusione di
avere ancora il diritto più importante, ossia quello di partecipare alla vita della democrazia. Ci  resterà persino quel pensiero sdolcinato che conserviamo chiamandola “memoria”. L’affetto indiscusso e grato verso la Resistenza. L’idea di essere Partigiani anche noi.

Vincerà il no, perché fortunatamente ci siamo ancora noi, residuati politici ancora viziati dagli  ideali e dagli idealismi, anche se, in vero, sempre meno presenti e sempre più coscienti di servire a poco o nulla in questa società bacata.

Vincerà il no? In effetti non saprei, mi piace pensarlo; anche se più si avvicina il momento sempre  più vedo svanire l’intento di preservare la nostra Costituzione. Come tutte le cose non è più  importante andare a votare per … l’importante, ci dicono, è votare ancora contro. Contro il  fascismo (che però voterà no per mantenere la Costituzione antifascista), contro i nuovi apolitici (che voteranno no), contro berlusconi che anziché stare rinchiuso nel suo ospizio dorato, ancora parla e invita a votare no.

Così leggo che chi fino a ieri era deciso ad esprimersi, non lo farà: “se salvini vota no, io non voto.” (cit.)

Ed è esattamente così che ci stanno un’altra volta fregando, trasformando un referendum
nell’ennesima sfida tra questo e quello, agitando le tifoserie come se fosse l’ennesima partita di pallone, o la finale di un reality show dove più che elettori o cittadini si diventa fan.

Perché a ricordarci di tutelare la Costituzione siamo ancora solo noi, quelli viziati di
antifascismo e democrazia, quelli che son scesi in piazza quando ancora ritrovarsi aveva senso, quelli che hanno a mente il significato della Carta, quelli che non dimenticando mai la storia riescono a prevedere quella futura, che fa paura o che almeno dovrebbe farla.

Vincerà il no, ma sarà come se avesse vinto il sì, perché tanto ormai la Costituzione resta una sorta di feticcio al quale proprio non vogliamo – e non possiamo – rinunciare.

Rita Pani (APOLIDE)

http://www.ritapani.it/vincera-il-no/

Un gran bel pezzo…grazie Rita!

Annunci

24 pensieri su “Vincerà il no”

  1. Gran pezzo si. Finita la vera Sinistra, si può dire che è finito l’Antifascismo ma ci siamo sempre noi a spiegarlo ed insegnarlo (dunque non è finito). Quella Carta non va toccata, è il retaggio di tante persone giuste…tipo i miei nonni!

    Ciao V.

    Liked by 1 persona

  2. L’ha ribloggato su criticacomunistae ha commentato:
    L’Italia dei paradossi…
    Votare NO è la strada giusta certo ma per le persone giuste…tanti disonesti (peggiori dei disonesti al potere) seguiranno quella via…ma non per difendere qualche sano valore.
    L’Antifascismo, a suo tempo, fece unire tante fazioni (comunisti, anarchici, social-democratici, liberali, ecc…) ma erano tutte illuminate e brillanti, oggi mi tocca difendere la Carta con persone che infangano la Resistenza (vedi l’estrema destra o i leghisti). La nostra Carta nasce proprio in quel contesto, prima di essere stilata dai Padri Costituenti.
    Non voglio impedire che si voti NO (per carità, voglio contribuire a dare una bella batosta al PD) ma questo Paese si è comunque ridotto male…
    Ma io sono positivo…la mia Italia è quella della Resistenza e della Giustizia Sociale.

    Liked by 1 persona

  3. Qui fascisti o comunisti non centrano:la Costituzione é di tutti noi e abbiamo tutti il dovere di difenderla. Io sono di estrema Destra ma contro le dittature,tutte,e non mi va che uno come Frottolo,schiavo delle banche,e i suoi scagnozzi mettano le mani su quel po’ di libertà che ci rimane

    Liked by 1 persona

    1. sì vedi equitalia: come l’ha detta lui in molti credono che diminuiranno le tasse …sta sparando cazzate a raffica e con i media a favore…ora poi va da obama con quel gran lekkiul di benigni…ho dei dubbi anche io

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...