GENTILONI ED UN GOVERNO CHE RICORDA “SCHERZI A PARTE”

Featured Image -- 23484

Che goduria trovare , tra chi si intende davvero di politica e soprattutto sa scriverne, chi la pensa come me.Udite, udite:
-Gli spostamenti più interessanti riguardano Alfano e la Boschi. Il siciliano Angelino, nativo di Agrigento, viene traslocato dagli Interni agli Esteri. Dove sia la sua esperienza in materia di politica internazionale è un mistero. L’inglese lo mastica così e così, famosa la sue gaffe con la commissaria Ue Malmstroem, in compenso pare conosca bene il palermitano, il trapanese, forse anche l’ennese.
E la Boschi, la madre di tutte le riforme mancate? Promossa, ovvio. Abolito il suo ministero – tanto di riforme al momento è meglio non parlare – la bionda preferita dai renziani va dritta dritta a Palazzo Chigi dove diventa, prima donna nella storia della Repubblica, sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Proprio lei che a maggio 2016 aveva giurato: “Se perdiamo il referendum lascio anch’io la politica”. Figuriamoci, parole dette davanti a milioni di telespettatori in tv, quindi che valore hanno? Zero.-
Ti ribloggo barbara…ne vale la pena

VIKI BAUM

ALGANEWS

DI BARBARA PAVAROTTI
BARBARA PAVAROTTI
Siamo su “Scherzi a parte”, stavolta ha ragione Salvini. Le clamorose novità del governo Gentiloni sono tali da far dire a tutti: “Bravi, avanti così, più dura questo governo più il Pd fa un favore a Lega e a 5 Stelle”. L’ennesimo suicidio del partito democratico, come ha detto lo stesso D’Alema, va in onda alle 20 col giuramento della nuova compagine governativa.
Gli spostamenti più interessanti riguardano Alfano e la Boschi. Il siciliano Angelino, nativo di Agrigento, viene traslocato dagli Interni agli Esteri. Dove sia la sua esperienza in materia di politica internazionale è un mistero. L’inglese lo mastica così e così, famosa la sue gaffe con la commissaria Ue Malmstroem, in compenso pare conosca bene il palermitano, il trapanese, forse anche l’ennese. E magari, ma non è detto, conoscerà anche a memoria tutte le capitali del mondo. A lui il compito ora di parlare con…

View original post 502 altre parole

Annunci

40 pensieri su “GENTILONI ED UN GOVERNO CHE RICORDA “SCHERZI A PARTE””

  1. Vomito! La settimana prossima vado in piazza a manifestare contro il governo con Casa Pound,Lega e Fratelli d’Italia. Speriamo serva a far capire a certi abusivi individui quando sono disprezzati! E con si levino dalle palle una volta per tutte,se hanno una briciolina di digni

    Liked by 1 persona

    1. ho sentito la lega…ha ragione, ora sta parlando un lekkakiul che non so chi sia..io non li conoscevo ora mi sto divertendo. le cazzate che dice….mi auguro che anche i 5 stelle lo facciano..ma come fa a star su il governo, in pratica si autovotano

      Liked by 1 persona

  2. …Ma, la Boschi non era quella che, perdendo il referendum, aveva detto che si ritirava in monastero di clausura? Ma forse intendeva dire che, se perdeva, si sarebbe ritirata in un governo di clausura. E questo lo sembra parecchio. Quindi, cosa strepitano certe opposizioni che tali si dicono? E’notizia di oggi che anche la famosa assessora pentastellata, amica del ras delle discariche laziali, ha dovuto dimettersi perchè inquisita. E lasciamo perdere i leghisti, incredibilmente e miseramente poundiani… C’è solo da piangere di fronte a questo panorama politico: ma davvero la società italiana è questo?…
    Bacio seppur depresso……

    Liked by 2 people

    1. guarda se vuoi ridere deve leggere i tweet su al-fano ora ministro degli esteri;.gli accounts dei due magnifici MEB e AL sono uno spasso!!! senti :

      Alfano alla Farnesina. La giusta punizione per gli italiani all’estero dopo il referendum”, scrive Spinoza, mentre Renzi Mattei scherza: “Alla notizia che Alfano è il nuovo Ministro degli Esteri sono arrivate le dichiarazioni di guerra di Russia e Usa“. Tanti i tweet ironici: “Ma Alfano muore solo con un paletto di frassino nel cuore o la decapitazione tipo Highlander?”, “ma #Alfano in quale lingua ci rappresenta all’estero? A gesti?”, “e adesso come faremo senza i tweet di #Alfano che arresta i cattivoni che più cattivoni non si può?”.

      Liked by 1 persona

      1. è divertente , meglio di un film demenziale..sai credo proprio che abbiano il Q.I. di un criceto l’unica cosa che sanno fare è girare in tondo nella ruota…non so se hai visto lo scambio della felpa…

        Liked by 2 people

    2. non esageriamo con i paragoni … la Boschi è “imparagonabile” …
      l’assessora (come la chiami) è stata chiamata a far parte della giunta ma non è una pentastellata e si è dimessa perché è finalmente giunto l’avviso di garanzia di cui tanto si è parlato; che sia amica del Ras chi lo ha riconosciuto ? Qualche tribunale o qualche giornalaio ? Lei lavorava da anni ai rifiuti … con chi poteva avere a che fare ? Con Briatore o con uno che gestisce discariche ? Poi si vedrà cosa deciderà il Tribunale …
      ci sono alcuni nomi che potrei farti di casi pur peggiori (con condanne) che riguardano il PD che però non trovano risalto nei telegiornali … una addirittura ha mentito al giudice negando una conoscenza poi sentita in una intercettazione …
      essere inquisiti non è come essere condannati 😉
      ciao 😉

      Liked by 2 people

      1. DI STEFANO FASSINA

        “Le dimissioni della Muraro da assessore della Giunta Raggi erano un atto dovuto da luglio scorso. Per ragioni politiche evidenti: al di là delle responsabilità penali, che sono oggetto dell’iniziativa della magistratura, erano oggettive le responsabilità amministrative di chi è stata per 12 anni ai vertici di Ama con funzioni decisionali, non soltanto di consulenza. Abbiamo sin da luglio sottolineato l’insostenibile contraddizione tra l’impegno elettorale per una radicale discontinuità nella gestione del ciclo dei rifiuti e la presenza della dottoressa Muraro al corrispondente assessorato. La “resistenza” della Sindaca Raggi è stato un grave errore politico. Si sono persi mesi preziosi in un quadro di incertezza e delegittimazione di un assessorato decisivo per la città. Non si perda altro tempo. La Sindaca nomini al più presto un assessore o un’assessora all’altezza della difficile sfida.”
        Non sono io che faccio paragoni, mio caro claudio: sono le notizia che si affiancano, facendo il paio l’una con l’altra. Poi sta a noi trarne le conseguenze, fermo restando il rifiuto di ogni ideologia e il beneficio del dubbio. Già dall’inizio la nomina dell’assessora all’ambiente aveva fatto scalpore. Però non si è mai capita tutta questa pervicacia della Raggi nel volerla difendere: ha avuto consulenze milionarie dall’Ama della passata gestione. Ergo non doveva essere del tutto estranea a certe dinamiche, quindi perchè metterci la faccia per difenderla?
        Un caro saluto e grazie per la discussione felice

        Liked by 2 people

      2. comunque caro silviat le due non sono manco paragonabili, vedremo come evolverà la cosa e francamente del giudizio di fassina pD non me ne può calar di meno. parlan loro…ma si guardino de luca con il quale hanno barattato i sì…

        Liked by 1 persona

      3. Amica mia, non sono certo un fan dei PD, quel che volevo soltanto dire, è che non si può dirsi onesti e specchiati, quando poi si seguono certi metodi. Di certo le due vicende sono diverse perchè i personaggi sono diversi.Ma la filosofia di fondo è sempre quella…….

        Mi piace

      4. Ma certo: non esistono verità indubitabili. E, sinceramente: non sono un fan di Fassina e neppure del PD. Anzi ne sono letteralmente nauseato. Potessi li manderei a casa a calci nel culo tutti quanti, per quanto sono stomachevoli ed insopportabili. A partire da Renzi per arrivare pure a Fassina. Ma, se permetti, è in quel volare di stracci, come la vicenda delle firme false o fotocopiate, che risiede tutto lo stomachevole della politica italiana. Per non dire con le nomine sbagliate della Raggi a Roma. Mi duole dirlo, perchè non mi sento un qualunquista e nemmeno un populista. Sono soltanto una persona che cerca di vedere le cose per quel che sono. Per farlo non ricorro ad una sola fonte, cerco di tenere occhi svegli ed orecchie all’erta. Soprattutto cerco sempre di ragionare con la mia testa. E per ciò che essa mi dice, posso soltanto dirti che siamo messi malissimo, se ci si ritrova a doversi difendere, dicendo che gli altri fanno di peggio. E’da una vita che si sa dei partiti e delle firme false o delle liste civette. Il problema sorge dal momento in cui, un movimento, o partito che si dice diverso, mostra di seguire la stessa via degli altri, non credi? Al di là di quanto ci mangino su o meno i media di parte. E che siano di parte, lo si sa anche questo da sempre, del resto appartengono a degli interessi ben noti. Ma, il problema, appunto è questo: una forza che fa della chiarezza e dell’onestà la forza, non può risolversi a comportarsi come gli altri…

        Mi piace

      5. Seguendoli molto da vicino e ben conscio del livello dei media nei loro confronti (vedere, come esempio sui 1.000 possibili, quella cosa che doveva essere una intervista di Minoli a Di Battista …) mi sento di dissentire su una accumunazione dei 5 S con gli altri;
        gli avvisi di garanzia di per se non significano nulla , le condanne valgono molto di più;
        errori ne hanno fatti tanti anche loro (anche per inesperienza e gioventù) ma hanno dimostrato una coerenza che gli “altri” si sognano;
        chi ha cavalcato l’onda per entrare nelle stanze dei bottoni è stato espulso e la dimostrazione che è stato giusto farlo è data dalla loro situazione attuale (nel misto a stipendio intero);
        mettere in discussione l’onestà dei nostri portavoce non mi sembra giusto, specialmente in rapporto agli altri;
        la raggi non ha insistito sulla assessora per il fatto che aveva partecipato alle spartizioni delle torte ma proprio per il motivo contrario, perché crede nella sua estraneità … poi può anche sbagliarsi ma questo non significa certo che i 5 S si comportano come gli altri : per il momento è così … domani si vedrà …
        gli altri hanno decenni di esperienze di porcherie alle spalle …
        ciao 🙂

        Liked by 1 persona

      6. Vedi mio caro Marco, io non accomuno gli uni agli altri, semplicemente cerco di ricostruire le motivazioni degli uni e degli altri, ritrovandomi decisamente sconsolato: la Raggi aveva licenziato una dirigente che era stata già assunta, seguendo una procedura, sostenendo di volere seguire altre procedure. L’ha fatto. Il suo nominato adesso è finito in galera. Che costui fosse stato dentro nei gangli vitali delle passate amministrazioni sia regionali che comunali, essendo ritenuto uomo dell’ex sindaco Alemannno, lo sapevano anche i sassi. Dunque, come fa adesso la Raggi a dire ci siamo sbagliati? All’inizio mi ero detto felice che finalmente ci fossero due donne, sindache di Roma e Torini, che avrebbero finalmente potuto provare a cambiare tutta questa malapolitica. Adesso me ne resta soltanto una: l’Appendino. E spero che anch’essa non finisca per tradire ogni speranza. Per quanto riguarda la Raggi, come sosteneva Poirot: un indizio non fa una prova, due nemmeno, ma tre sono già una prova…
        Un caro saluto e grazie per la discussione molto fertile…

        Liked by 1 persona

      7. mi sa che stiamo troppo personalizzando : la Raggi (errori a parte) la possiamo contrapporre a Sala … problemi di qua e problemi di la (ma i media non imparziali) ;
        ma se prendiamo il PD (o altri partiti) non possiamo contrapporlo “solo” alla Raggi … no?
        allora M5S su un piatto della bilancia e PD sull’altro ne possiamo anche discutere (per me non c’è partita, ripeto, al netto degli errori) … ma qui di “indizi” ne troviamo ne 1, ne 2, ne 3 ma … 1.000
        ciao 🙂

        Liked by 2 people

      8. Perdona amico mio, ma come già detto: non si possono paragonare le cose, anche tu me l’hai ricordato nel paragone tra la Boschi e l’assessora romana. Dunque, non di paragoni, bensì di peculiarità dobbiamo parlare: sono pienamente d’accordo con te, per quanto riguarda il PD. Non ci piove su che abbia finito per ereditare il peggio del peggio dell’affarismo corruttorio della vecchia DC. Ma, se prendiamo ad esempio il caso Raggi a Roma, spero sarai d’accordo con me che, questa sindaca, ha finito per propendere per il peggio dell’affarismo corrotto romano. Come già detto: lei, proveniente dallo studio Previti, il che già non depone a suo favore, fino ad ora ha fatto delle nomine che erano strettissimamente correlate a quell’affarismo composto da nepotismo, clientelarismo e corruzione impersonato da Alemanno a suo tempo. Adesso non può venirsene fuori lei, la Raggi, nel decloassare Marra a semplice dipendente tra i tanti: era ed è il suo braccio destro. Ha annullato un concorso per poterlo assumere come braccio destro. Tranne poi doverlo spostare al personale, quando le pressioni si sono fatte un po’ eccessive. Come faceva a definire Marra persona affidabile, quando questo era stato persona di fiducia di Alemanno e della Polverini? e perchè dopo averlo tanto difeso, adesso se ne viene fuori con un semplice ho sbagliato?
        Dunque, proviamo a non usare la bilancia, bensì la specificità di ognuna delle parti in causa. Come dicevo: per adesso l’Appendino pare che stia facendo bene, un po’ come Pizzarotti a Parma, degli altri non ho notizia. Però, della Raggi, della sua specificità bisognerebbe parlarne ed approfonditamente, per evitare che, prima o poi venga fuori un altro bubbone in stile mafia capitale. Ed allora sarebbe la fine anche per i pentastellati, non trovi?…
        Un sereno fine di settimana a te…

        Liked by 1 persona

      9. Non mi sembrano considerazioni errate,
        comunque molti sindaci (anche in comuni minori) del M5S stanno facendo bene, ma Roma è una situazione talmente incancrenita con il malaffare che presenta obiettivamente delle difficoltà molto maggiori alla regola;
        se a questo si aggiunge l’attacco mediatico continuo e sistematico i risultati vengono molto deformati;
        non voglio negare gli eventuali errori della sindaca ma non accetto il continuo sentir dire che i 5S non possono guidare il Paese … vedi Roma !
        Se il Paese è stato guidato da Verdini Alfano Renzi Napolitano e la Boschi (& compagnia) come si potrebbe mai fare peggio ?
        buona domenica anche a te 🙂

        Liked by 2 people

      10. Condivido le tue considerazioni, tranne che per quanto riguarda la Raggi: troppi errori ha commesso, per poterli definire tali: casomai c’è una propensione a preferire una certa area politica di destra, già compromessa con le passate amministrazioni di destra e sinistra. Ripeto: o corregge il tiro, altrimenti c’è il rischio che l’amministrazione pentastellata venga davvero bocciata, al di là di quello che scrivono o dicono i media. E, a questo punto, non bastano più nemmeno le scuse ai romani

        Liked by 1 persona

      11. dai claudio oggi salvini ha definito alfano una calamità naturale…ma no è una comica demenziale , manco parla l’italiano…agli esteri…e prima gli interni…a chi indovina come questo sia possibile una bambolina. davvero peggio non possono fare e poi…per Sala due parole, con la corruzione di expo ormai nel marcio oltre le orecchie, per la raggi un continuo. E questo NON è giusto, finalmente stasera si son decisi a dire che speranza si candida antirenzi, la notizia è di stamani Sto facendo un minestrone per sottolineare che l’informazione è proregime e il cazzaro i suoi inciuci li ha sistemati bene. Inoltre Roma è malata terminale do po le nefaste gestioni precedenti, mai è stato mangiato tanto , ultimo marino. questo volevo dire…e non sono 5 stelle, ma mi pareva giusto esprimermi…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...