125 anni fa, Ellis Island, quel passaggio obbligato per il futuro

d63185b614a41feb3be94b05a685bebe

Quel passaggio obbligato che per tanti di noi ha significato una nuova vita quando fuggivamo dalla miseria e dalla disperazione.

VIKI

venet's

Donne, uomini e bambini di molti Paesi, soprattutto italiani venivano sbarcati sull’isola prima di ottenere il visto

Ellis Island è stato il principale punto d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti. Sull’isolotto articificiale, situato nella parte alta della baia di New York, sono passati oltre 12 milioni di persone tra il 1892 e il 1954.

Migranti in cerca di un futuro migliore, provenienti dall’Italia, dall’Irlanda, dalla Grecia, dall’Algeria, dalla Russia,  arrivavano a Ellis Island per cercare di ottenere il visto e diventare cittadini statunitensi.

Ad Ellis Island, i medici del servizio immigrazione controllavano rapidamente ciascun immigrante, contrassegnando sulla schiena con un gesso, quelli che dovevano essere sottoposti ad un ulteriore esame per accertarne le condizioni di salute.

Chi superava questo primo esame, veniva poi accompagnato nella Sala dei Registri, dove erano attesi da ispettori che li registravano. Gli immigrati ricevevano quindi il permesso di sbarcare e venivano accompagnati al…

View original post 106 altre parole

Annunci

8 pensieri su “125 anni fa, Ellis Island, quel passaggio obbligato per il futuro”

  1. Pensa che, prima ancora, i “migranti” ce li portavano in catene nelle Americhe. E, facendo un ulteriore passo indietro, ci portavano a scontare la pena delinquenti di ogni calibro e risma(anche l’Australia ne sa qualcosa)… Come cambiano le cose, vero? ….
    Bacionissimo

    Liked by 2 people

  2. Emmigration/immigration are always connected with a lot of trouble. I’m feeling sorry for these people a lot because I myself an immigrant in Germany. And it was not easy to manage everything. A lot of thanks for your blog post and this topic!!!!

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...