AVVISO AGLI EUROFANATICI: SARÀ BERLINO A CHIUDERE LA MONETA UNICA

Featured Image -- 24847

 

-A Berlino comincia diffondersi la convinzione che la Germania farebbe bene a tornare al marco. Roland Berger, consigliere economico di Angela Merkel lo ha detto chiaramente al “Corriere della Sera”. Secondo la sua analisi l’industria tedesca non ha più molto da guadagnare dalla permanenza nell’euro.Viceversa la politica dei tassi zero attuata dalla Bce di Mario Draghi è un danno per la finanza. Inquadrato così il problema si capiscono molte cose: per esempio la nuova offensiva sui conti pubblici italiani con la richiesta, arrivata da Bruxelles ma partita da Berlino, di una manovra aggiuntiva da 3,4 miliardi. La critica continua alla politica monetaria di Draghi. A lanciare il sasso è la Bundesbank ma non è difficile vedere il pugno del governo.-
Condivido, leggete il resto, è molto interessante

VIKI

UnUniverso

A Berlino comincia diffondersi la convinzione che la Germania farebbe bene a tornare al marco. Roland Berger, consigliere economico di Angela Merkel lo ha detto chiaramente al “Corriere della Sera”. Secondo la sua analisi l’industria tedesca non ha più molto da guadagnare dalla permanenza nell’euro. Viceversa la politica dei tassi zero attuata dalla Bce di Mario Draghi è un danno per la finanza. Inquadrato così il problema si capiscono molte cose: per esempio la nuova offensiva sui conti pubblici italiani con la richiesta, arrivata da Bruxelles ma partita da Berlino, di una manovra aggiuntiva da 3,4 miliardi. La critica continua alla politica monetaria di Draghi. A lanciare il sasso è la Bundesbank ma non è difficile vedere il pugno del governo. L’aggressione all’industria automobilistica italiana che, pur essendo molto più piccola, ha, in questo momento, ritmi di crescita che disturbano i colossi tedeschi.

L’euro sopravviverà all’anno elettorale? Difficile dirlo considerando…

View original post 217 altre parole

Annunci

21 pensieri su “AVVISO AGLI EUROFANATICI: SARÀ BERLINO A CHIUDERE LA MONETA UNICA”

  1. Come scrissi in un post, l’inizio del disastro avverrà per mano di Francia e Germania, ma il conflitto si consumerà sul suolo italiano. Probabile la caduta di Roma e di città del vaticano, almeno a quanto si dice in giro sui canali non ufficiali. L’Europa unita è stata un sogno, ma la moneta è servita a rendere forte solo la nazione che niente ha potuto (a suo tempo) con i mezzi bellici. Saluti.

    Liked by 2 people

      1. Si dice che Papa Francesco sarà l’ultimo baluardo della Chiesa Cattolica, così come la conosciamo, anche se ci sono divisioni tra chi pensa che lasci l’incarico e chi pensa che verrà assassinato. Ad ogni modo, la guerra si abbatterebbe proprio sulla città del vaticano portando tutti ad una precipitosa fuga dall’Italia. Ora, è chiaro che si tratta di pensieri complottistici, ma le pedine sono tutte sulla scacchiera e sembra che i mangiapatate stiano per fare la tanto attesa mossa destabilizzante. Staremo a vedere, ma non la prenderei troppo alla leggera.

        Liked by 1 persona

      2. Guerra Guerra!!! Quella fatta di boom, sangue, grida e polvere da sparo. 😦 Credevi davvero che non ci saremmo arrivati? Siamo un paese circondato da muri invisibili all’occhio di chi non guarda, invasi con facili pretesti, vassallo di una nazione sempre in cerca di guerre e che ci ha donato varie testate nucleari, tra l’altro si è appena dispiegata nel confine polacco per stringere la corda, per non contare l’ultima pedina… il crollo degli immobili per rimpinguare le casse delle banche, le quali potranno ritirare tutto il contante prestato ai 4 venti, e ottenere 2 case al prezzo di 1. Che altro dobbiamo attenderci???
        Lo so! Difficile credere in un tale scenario… se non ci fossimo già in mezzo!
        La speranza è sempre quella di evitare ogni tipo di scontro.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...