Il popolo eletto

memoria10

Andando oltre l’ipocrisia così ben evidenziata dalla bella vigne di francesco la persecuzione, il genocidio NON sono prerogativa degli Ebrei, che la smetta l’informazione VENDUTA  di inchinarsi di fronte a certe politiche: è UNO SCHIFO! dei Palestinesi perseguitati dai figli di david non parla mai nessuno?Per non ricordare le centinaia di migliaia di donne arrostite dalla Santa Inquisizione e delle quali mai il soglio di pietro ha parlato?E vogliamo  ricordate gli stermini in nome di un dio cattolico fiore all’occhiello delle sante crociate? Ma come si fa a credere a certe “fabbriche di soldi” non solo televisive ma anche religiose? Francé, il primo miracolo dell’acqua in vino è stata una prova…ora avete raggiunto il massimo: la fede trasformata in oro! Auguri ai credenti!
E nessun problema per chi non se la sente di commentare simili mie esternazioni, politicamente scorrette, sì, ma che mi fanno sentire così bene!

Annunci

65 pensieri su “Il popolo eletto”

  1. E dei bambini in stato d’abbandono con politiche che salvaguardano la non adottabilita’ perché gli Stati prendono sovvenzioni X il mantenimento delle loro associazioni?????????chi ne parla di quei bimbi che non avranno mai una famiglia e con i quali lavoro e non posso portare a casa per ovvi motivi ma mi si incollano alle gambe…età? Uno,due ,tre anni….non giudico il ricordo….giudico CHI DIMENTICA !!

    Liked by 1 persona

      1. e sai in quanti ci vogliono vivere? pensa paola che qui, su WP, tempo fa mi son sentita chiedere da un follow come faceva una donna che scriveva belle poesie come me-sic- a interessarsi di politica…ti rendi conto? è un uomo….

        Mi piace

      2. Perché noi donne abbiamo un mono neurone?cos’e non possiamo guardare il mondo è commentarlo?cos’era un preistorico???

        Liked by 1 persona

      3. no è uno che gira ancora per W.P non qui però…mia cara nel 2017 noi femminucce dovremmo ricamare, scrivere poesie orrende di farfalle e fiori, o lamentarci dei nostri mali spirituali…ahh l’anima esacerbata quanto piace! 🙂

        Mi piace

      4. E chi stabilisce io cosa voglio fare….e cosa voglio pensare…….?????????????vada in cura quel signore.

        Mi piace

      1. Lottare per aversi ripreso le terre? W Tito! Scusa eh…mi nonno, da partigiano quale fu, mi ha raccontato. Ci ho pure scritto sulle foibe…ed hai messo il like…ricordo bene. Ci furono eccessi ma le Resistenze sono giuste. Gli italiani vili, assieme ai tedeschi e gli ustascia erano invasori…
        Io non ho nulla da ricordare per le foibe…infatti era ironica.

        Liked by 1 persona

      2. Post di mesi fa…
        Quando faccio ripetizioni di Storia, e si parla di ste cose le dico sempre per il verso…fatti e non pareri personali…quelli dopo al limite.
        I partigiani non sono assassini…dunque… 🙂

        Tanti manco sanno che furono proprio i fascisti a usare le prime foibe contro gli slavi, per dire…come certe stampe se le sono anche inventate. Sul blog di Pietro c’era un post con una smentita interessante su questo periodo ancora spinoso.
        Per precisare va…

        Stammi bene Viki! Smack!

        Mi piace

      3. Gli eccessi si discutono ma Resistenza è onestà. Onestamente me ne infischio. Scendo avuto parenti in queste eroiche vicende, la so meglio di altri la storia. Mi nonno mica diceva cazzate, ne ho conosciuti di partigiani…anche di altri pensieri, non solo comunisti o anarchici.
        Le so anch’io certe fucilazioni sommarie…fuori dagli ordini…ma chissene! Bisogna analizzare il contesto, i rancori contro i nazifascisti e roba così.

        Io quando sento beceri italiani che dicono sulle foibe, senza sapere cosa ci fu prima…prima rido e poi racconto. Stop 😀
        Anche il Che può avere eccessi di giustizialismo ma poi si capisce il perché…la rivoluzione. Idem i titini…lotta di liberazione e rivoluzione. Nessuno è perfetto.
        Non è etichettare ma spiegare…per bene.

        Mi piace

  2. Come mi piaci quando sbrocchi delizia mia! Ti si sente fuoco e fiamme, divorata dalla sacra verve polemista e si rimane affascinati…
    Al di là di qualsiasi lettura o interpretazione, la giornata della memoria dovrebbe ricordarci un fatto ben specifico: la scoperta dei campi di sterminio e di quel progetto di pulizia che prevedeva l’associazione del concetto di razza alla tecnologia. Cosa mai intentata fino a quel momento: i tiranni di tutte le specie hanno sempre cercato di eliminare le persone in modo sanguinario, perverso e selvaggio. Ma mai con tanta scienza e pianificazione, come fu durante il nazismo. Come ben segnala l’autore della vignetta: siamo una volta di più sull’orlo del baratro, basterebbe un nulla a farci cadere ancora nello stato di incoscienza, quello che ha permesso al nazismo di allignare. Ecco perchè dovrebbero smetterla i sionisti di fare del giorno della memoria un velo per nascondere tutte le loro malefatte contro i palestinesi. E per i cattolici un modo per far passare in secondo piano tutti i loro peccatucci. I nazisti sterminarono milioni di ebrei, ma anche di disabili, zingari, omosessuali, soldati sovietici, slavi in generale. Dunque questo va ricordato. Per il resto, ci sono tanti altri giorni dedicati ad essi. Altrimenti, come disse qualcuno: nella notte, tutti i gatti diventano bigi; non contestualizzando ed attribuendo ad ognuno le proprie responsabilità, si finisce soltanto per assolvere chiunque. Ritrovandosi magari a sfottere, da un ponte, il disgraziato che annega. E magari farci un selfie: non ne dubito che l’avrebbero fatto pure i nazisti, a suo tempo, se ne avessero avuto lo strumento. Dunque, sarebbe meglio parlare di foibe quando sarà il giorno delle foibe, dei palestinesi bisogna parlarne ogni giorno: perchè sono vivi e soffrono ogni giorno l’accanimento di sionisti allucinati ed integralisti ebraici; come delle streghe è giusto parlarne ad ogni passo dei cattolici ottusi. Ma, per favore, lasciamo alle vittime dell’olocausto almeno la giustizia di un ricordo giusto. Casomai rivendichiamo9 il fatto che non abbia coinvolto soltanto ebrei…
    Baci più che mai e perdona il mio essere sempre pedante. Ma su queste cose non riesco a non esserlo

    Liked by 1 persona

    1. e no, che cosa è il ricordo giusto…la pianificazione di hitler? no mio caro ..anche la pianificazione della santa inquisizione è un ricordo giusto, anzi giustissimo, si parla di una religione d’amore non di odio,furono sacrificati anche bambini ..mi spiace non riuscirai MAI a convincermi…e dato che ti conosc o ora comincerai con pipponi chilometrici: NO, la settimana di sky dedicata alla shoah perché politicamente trump adora letteralmente gli ebrei, e come potrebbe essere diversamente,non me la fai passare come una eccezione, il martirio per eccellenza.

      Liked by 1 persona

      1. Amica mia dolcissima, perchè pensi che ti si voglia sempre convincere? Tu esponi la tua visione delle cose, io ti di espongo la mia di visione. Ci confrontiamo. E se anche ognuno rimane sulle sue, non mi pare proprio una tragedia. Mi suona brutto che tu pensi che io ti voglia convincere. Perchè la cosa non è assolutamente nelle mie corde. Io, più semplicemente, cerco di portare elementi diversi nella discussione. Uno di questi, riconosciuto da quasi tutti gli storici, è quello della CONTESTUALIZZAZIONE, degli eventi e dei fatti. Senza di questa, ogni discussione risulta vana e campata per aria. Io cerco di attenermi ad essa, quando scrivo di fatti storici come quello dell’olocausto, delle foibe, oppure del colonialismo o neocolonialismo. Se si parla dell’olocausto, non si possono tirare in ballo le streghe(poverine e che anch’io ricordo con gran dolore) o lo schiavismo, come anche la questione palestinese. Possiamo parlare solo del contesto in cui si è svolto l’olocausto, mettendo in luce i più diversi aspetti che non lo rendono solo questione ebraica, ma riguardante l’intero genere umano.
        Insomma, non ho nulla di cui doverti convincere, semplicemente cerco di mettere ogni fatto nella propria cornice storica. se anche tu non fossi d’accordo su questo metodo, non sarebbe la fine del mondo. Vorrebbe soltanto dire che hai occhi diversi con cui guardare il mondo. La cosa non sarebbe una catastrofe, anzi risulterebbe arricchente, poichè è dalla diversità che si comprende la complessità del mondo, non credi?
        Che poi Trump adori gli ebrei, questo è tutto da vedere: lui ama fare affari con gli ebrei, dunque ha interesse a tenersi buono lo stato d’Israele. Credo che, oggi come oggi, si faccia una gran confusione tra quello che è il fatto storico, l’olocausto, con quelle che sono le diverse letture che ne dà la politica e le strumentalizzazioni che ne fa per proprio tornaconto. E’a questo che dobbiamo sottrarci, per non precipitare nel pressapochismo…
        Bacionissimo…

        Liked by 1 persona

      2. -Possiamo parlare solo del contesto in cui si è svolto l’olocausto, mettendo in luce i più diversi aspetti che non lo rendono solo questione ebraica, ma riguardante l’intero genere umano.- E’ SBAGLIATO , è una tua idea, solo tua e ascolta…sono stati tanto poverini gli ebrei quanto le donne arrostite dalla chiesa. ANZI, queste ultime hanno anche sofferto di piùed erano anche “meno colpevoli” perché la faccenda danaro qualcuno la dovrà pur nominare tra tanta ipocrisia… e sono state centinaia di migliaia in 400 anni. al tuo prossimo pippone non risponderò…francamente mi esurisci..anche con i tuoi carissima e dolcissima. Non sono tale e son stanca di sentir piangere sugli ebrei, punto e basta.

        Liked by 1 persona

  3. Per me i morti non sono tutti uguali o meglio, non in un senso di becera propaganda come faceva la destra negli anni ’90. Pigliami per pazzo ma la penso così. Non faccio ripetizioni a caso. Ci mancherebbe!

    Pensieri diversi…tutto qua. Mica cambia ciò che penso di te. Ciao! 🙂

    Liked by 1 persona

      1. Non diffondo nulla di malefico, tranquilla. Sai che non so scemo! So uno che sa quello che dice (i pareri personali li metto se mi devo confrontare). Aiuto a forgiare Coscienze. Ce ne bisogno!

        Tvb!

        Stammi bene!

        Liked by 1 persona

  4. Hai detto solo la verità.il popolo eletto e’ perseguitato anche da DIO.hanno messo in croce il figlio di Dio e lo rimetterebbero ancora se scendesse sulla terra.lo usano come paravento.ma chi ci crede alla chiesa.
    Poi hai visto la fine di elisa claps.dove era sepolta? Ce qualche prelato sulla sua morte? Emanuela Orlandi? La banda della magliana? De. Pedis dov’è sepolto? Lo ior?

    Liked by 1 persona

  5. Ogni anno, in questi giorni di gennaio, un miliardo di poeti scrivono “le solite false poesie” sul
    dramma degli ebrei….credo che un momento di sentito silenzio, per quelle povere vittime, e quelle
    delle attuali guerre, sia molto più sentito, e sincero, di tante “fasulle ipocrisie”
    Buongiorno e un bacione carissima

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...