Pioggia

Mi piacciono gli scrosci improvvisi d’acqua…sanno comporre strane surreali colorate melodie…penso che la forma poetica che ho usato, l’haiku, sia la più  adatta a riprodurle.

VIKI

Annunci

30 pensieri su “Pioggia”

      1. Aspè!! Mi sono perso!! 😂😂😂 Se ti riferisci a questi 3 versi che compongono l’haiku, so che sono collegati. Se ti riferisci ad altri componimenti, collegati all’haiku allora no. Spero di essermi spiegato.
        Sono appassionato di haiku e senryu, (in realtà di tutta la cultura giapponese), sebbene io sia totalmente incapace di scriverne. 😊

        Liked by 1 persona

    1. E’ un discorso lungo quello dell’haiku che migrando dall’oriente all’occidente ha spesso cessato di rivolgersi solo alla natura, diventando il lampo poetico di altri mondi.
      Eccoti due esempi famosi di questa mutazione, uno è rappresentato da Kerouac, che scrisse un numero imprecisato di haiku uscendo spesso dalla tradizione giapponese stagioni-natura:

      Trombone jazz,
      Tende che si muovono
      Pioggia di primavera.

      Notte perfetta di luna
      rovinata
      da liti in famiglia.

      Campo di baseball vuoto
      un pettirosso
      a salti per la panchina.

      Eternamente libero
      e sensibile,
      il gioco della nuvola.

      Scende la sera
      la ragazza dell’ufficio
      scioglie la sua sciarpa.

      (da Il libro degli haiku- di Jack Kerouac)

      dove Kerouac coglie l’essenza dell’haiku, ma ne riveste la tipica suggestione naturale e stagionale con la cultura americana: ecco allora affiorare qua e là campi di baseball, orchestrine jazz, l’America rurale e quella industriale.

      E ora Borges:

      L’uomo è spirato.
      La barba non lo sa.
      Crescono le unghie.

      George Luis Borges

      L’essenza del componimento è intatta, l’istante cristallizzato, ma sono stati abbandonati i temi classici per ritrarre eventi di vita e di morte d’ogni giorno.
      Poi i gusti son personali, io amo spaziare o meglio mescolare le diverse culture, ciauu e grazie del passaggio

      Mi piace

  1. ecco però vorrei precisare una cosa: non è che crescano le unghie e la barba dopo la defunzione…è il derma che si disidrata con la conseguenza di far apparire barba e unghie più lunghi 🙂 riciauuuu

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...