Il testamento artistico di MONET: LE NINFEE in 250 dipinti vibranti d’acqua e colori

ninfee-1

Le ninfee costituiscono un ciclo di 250 dipinti, opera del padre dell’Impressionismo Claude Monet. Tutti riproducono il giardino dell’autore, situato a Giverny, e ne costituiscono il testamento artistico dato che occuparono gli ultimi trent’anni della sua produzione . Molti di questi dipinti furono creati nonostante Monet fosse stato colpito da cataratta.

ninfee2

ninfee3

Giverny è una zona a poca distanza da Parigi, dove l’artista si trasferì nel 1883 all’età di 42 anni, con la seconda moglie Alice Hoschedé. Qui nella sua tenuta vicina ad un affluente del Reno, nei primi anni ’80 iniziò ad allestire, accanto alla vecchia casa colonica, un giardino di ispirazione giapponese, con un ponte e uno stagno in un tripudio di fiori che ne erano la cornice: ninfee,rose, iris, tulipani, campanule, gladioli, piante esotiche, glicini , salici piangenti e molte altre specie vegetali.
Nel periodo compreso tra il 1899 e gli ultimi anni prima della fine (1920), Monet venne catturato completamente dalla bellezza e dal dettaglio delle ninfee in particolare, arrivando a studiarle nei minimi dettagli e facendole diventare soggetti indiscussi della sua pittura.
In esse la vista, pur compromessa, del maestro impressionista si perde completamente nel vibrante gioco di colori che questi fiori, insieme con il cielo, creano sulla superficie dell’acqua : ecco la suprema Bellezza dei dipinti.
Scrive M.Proust ne ” Alla ricerca del tempo perduto”:

-… giacché il colore che creava in sottofondo ai fiori era più prezioso, più commovente di quello stesso dei fiori; e sia che facesse scintillare sotto le ninfee, nel pomeriggio, il caleidoscopio di una felicità attenta, mobile e silenziosa, sia che si colmasse verso sera, come certi porti lontani, del rosa sognante del tramonto, cambiando di continuo per rimanere sempre in accordo, intorno alle corolle dalle tinte più stabili, con quel che c’è di più profondo, di più fuggevole, di più misterioso, con quel che c’è d’infinito , nell’ora, sembrava che li avesse fatti fiorire in pieno cielo-

ninfee4

Annunci

21 pensieri su “Il testamento artistico di MONET: LE NINFEE in 250 dipinti vibranti d’acqua e colori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...