L’acrobata bambina

A giant puppet of a girl sleeps in a deck chair outside the Liver Buildings in Liverpool

Avevi dieci anni
candide perle in bocca
e un vestito rosso
per tutte le stagioni.

Dormivi all’incrocio dei venti
su di una lucente fune d’argento
tesa tra due arcobaleni.

Ma al lanciatore di coltelli
toglieva la pace e il sonno
la malia del sottile vestito
aperto sulle gambe bambine.

Allora una lama veloce
fredda e tagliente
spezzava improvvisa la fune.

Spenti nel buio gli arcobaleni
le tue perle perfette,gioielli
nella memoria
fanno del mio malessere
un male oscuro.

Annunci

25 pensieri su “L’acrobata bambina”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...