LA CASSAZIONE: “DIVORZI E HAI UN REDDITO? NIENTE ASSEGNO”

matrimonialista

Annamaria Bernardini de Pace, matrimonialista temutissima dai mariti, famosa per aver spolpato tanti  ex coniugi, a sorpresa dichiara, a proposito dell’assegno di divorzio:
-È la vera parità, alle mie clienti io dico di lavorare.Non bisogna considerare il matrimonio come un’assicurazione sulla vita. E comunque continuerò a battermi per le donne-
A parte quello che penso di questa donna- per me è sempre stata mossa da un risentimento personale verso gli uomini, divorzio  complicato etc etc etc -ritengo giustissima questa legge.
Il matrimonio davvero non è una assicurazione sulla vita, insomma se sposi un riccone per sistemarti non pensare che la bella vita sia definitiva. Inoltre è giusto anche che , se l’ex coniuge lavora, gli obblighi di mantenimentano vengano meno, si parla infatti di una somma di sopravvivenza.
Quindi il nostro silvio finalmente esulterà, tanto la buona veronica gliene ha mangiati pochi  in tutta onestà 😀

VIKI

ALGANEWS

DI UMBERTO SINISCALCHI


E’ un arrivo, per dirla con gli avvocati matrimonialisti, “un terremoto giurisprudenziale”. Con la sentenza n. 11504/17 la Suprema Corte, ha stabilito i nuovi parametri per il mantenimento per le coppie che divorziano. La massima parla chiaro: il mantenimento “non va riconosciuto a chi è indipendente economicamente”. Ovvero, ha un reddito, patrimonio mobiliare ed immobiliare, “capacità e possibilità effettive di lavoro personale e la stabile disponibilità di un’abitazione”.
Dunque, ha stabilito la Cassazione, non vale più il tenore di vita tenuto dalla coppia durante il matrimonio. Il matrimonio, scrivono i Supremi giudici, “non è una sistemazione definitiva, ma un atto di libertà ed autoresponsabilità”.
Il caso preso in esame dalla Prima Sezione Civilie della Cassazione, è relativo al divorzio tra un ex ministro (la cui identità non è data conoscere) e un’imprenditrice. I Supremi giudici hanno respinto il ricorso con il quale l’ex moglie chiedeva l’assegno…

View original post 177 altre parole

Annunci

27 pensieri su “LA CASSAZIONE: “DIVORZI E HAI UN REDDITO? NIENTE ASSEGNO””

  1. Possono dirlo? Finalmente! E’ giustissimo! Ma perché non solo si viene lasciati bisogna anche pagare? Tanto vale rimanere sposati e separati in casa! Infondo, ognuno deve essere autosufficiente. In casi estremi sicuramente si faranno scelte diverse, ma credo che i ex coniugi dovrebbero dividere le spese per i figli (se ne hanno) e basta! Non si sa mai che è la volta buona che i matrimoni di convenienza vedano la loro decadenza!

    Liked by 1 persona

  2. In questo periodo la mia famiglia sta subendo proprio tutto ciò che concerne la presunta “debolezza” della donna in fase di separazione, e che lo stato scelga di dare un contentino alla donna così, visto che è incapace di garantirne la reale parità quotidiana, mi fa orrore.
    Ed è automatico il mantenimento alla moglie fino alla pronuncia del giudice, eh? Stiamo versando centinaia di euro ogni mese ad una persona che HA SCELTO di non lavorare, non spende un euro per il figlio che vive col padre, ancora meno per mutuo e bollette sempre a carico del marito, durante il matrimonio ha avuto una relazione per anni e soffre anche di alcolismo.
    Siccome la vaselina è terminata e inizia pure a farmi male la schiena in questa posizione, mi auguro che questa non sia solo una operazione mediatica, ma venga messa in pratica con una rapidità doverosa.

    Liked by 1 persona

    1. mia cara francesca …è legge ogni avvocato che si rispetti la deve usare. te lo dico perché anche nella mia gotica famiglia c’è un povero cugino così conciato: lei non fa niente…solo pretese, perché ha trovato un avvocato emulo alla bernardini di pace, che ho sempre odiato. è finita , tranqui…si sono finalmente messi dei paletti anti-cuccagna…ciao francesca

      Liked by 1 persona

  3. Credo che l’indipendenza di ognuno di noi sia un fatto indispensabile e, in caso di separazione,
    che si facciano dei conteggi equi per il benessere dell’intero nucleo familiare, senza penalizzare nessuno
    Buon pomeriggio carissima e un bacio

    Liked by 1 persona

      1. Non volevo contraddirti,sono con te.volevo dire : Prima la legge sul divorzio per potersi risposare con altre.adesso costono troppo mantenerle,vogliono dare solo un sussidio di sopravvivenza.c’è crisi anche negli industriali.😁 se fossi in voi donne,i ricchi li manderei a cagare.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...