Quanto è stucchevole e melassato il protagonismo del cuore

02_manuale_d_amore2_filmauro

-Il cuore ha le dimensioni di un pugno chiuso e una forma simile ad una pera con la punta rivolta verso il basso. Il cuore è l’organo simbolo dell’amore, segue il ritmo dell’emozioni. Normalmente in una persona adulta si contrae 60-70 volte al minuto, in una persona innamorata molte di più… a volte arriva a 100 senza rendersene conto.
Il cuore è l’ultimo ad andarsene… anche quando la persona amata ti abbandona…
Anche quando tu non vuoi più soffrire, non sei più tu che comandi…
Quando sei innamorato, quando il tuo cuore batte forte per un’altra persona, non sei più tu che comandi… è lui!-

dal film “Manuale d’Amore” di G. Veronesi 2005

Ma è davvero così? Personalmente tutta questa importanza attribuita al cuore-emozione la trovo stucchevole, melassata, falsa.E’ il cervello che comanda, sempre, anche quando i sensi paiono avere il sopravvento.
In questo ultimo caso…diciamo che Lui si concede una pausa che ritiene necessaria,anche gli ormoni devono avere il loro spazio…
Tutto questo gran parlare dell’amore come una specie di nirvana è falso, ma certamente consolatorio per molti…e forse può riempire una vita, ma per me, l’amore vero ha piedi di roccia non d’argilla emozionale…
Per concludere vorrei tanto capire lo sceneggiatore che ha partorito l’ovvietà lacrimosa da “signora delle camelie” della citazione riportata,magari chiederò a verdone, protagonista indiscusso del film, che dicono , per la sua presenza, sia stato  campione di incassi…e che non riesce neppure a farmi ridere.

Annunci

53 pensieri su “Quanto è stucchevole e melassato il protagonismo del cuore”

  1. Sulla melassa (il romanticismo che è un costrutto) sono d’accordo ma la testa senza cuore genera il nazismo, la misoginia e altre aberrazioni per me e anche il patriarcato, ma se te pensi che la mente sia dio e il cuore una merda, padronissima, credo che non possiamo più confrontarci. Buona vita Viky

    Mi piace

    1. certo che sei ben strana…buona giornata a te. e io non parlo di testa senza il cuore, parlo di falsità. la mente governa, il cuore colora.e infine: che il cuore sia un amerda lo dici tu…odio la volgarità. saluti

      Mi piace

      1. asservire il sentimento al cervello significa accettare di stare all’interno di un sistema dato cercando di modificarlo dall’interno invece di sovvertirlo, la parola mi è uscita, condannami fa nulla, è facile fare questo invece di fare altro. Ciao.

        Mi piace

      2. La mente può proiettare (falsità) l’istinto invece ci rende animali simili agli altri e pure la psicologia dice che spesso è l’istinto a salvarci, istinto e sentimento spurio da canoni indotti ci salvano, la mente che elabora su una base culturale acquisita porta invece a perseguire strade come il rimanere con i carnefici, Direi che è meglio l’istinto associato all’emozione che genera.

        Mi piace

      3. Dici che non ti piace la volgarità, in realtà non è vero, una donna nudda con una rete addosso è una cosa volgare, ma siccome la usano tutti oggettivanbdo il corpo delle donne e te pensi che non sia così, non la riconosci come una cosa volgare, ma la parola pronunciata da me è volgare, è un parametro di valutazione il tuo,m come dico sempre le persone hanno delle culture e quello che per te è volgare per me non lo è mentre un corpo che non parla di una donna e induce allo stupro della stessa per mezzo della sua esposizione per me è volgare. Punti di vista.

        Mi piace

  2. A volte dimentichiamo che siamo comunque animali, e in amore soprattutto quello che emerge è proprio quest’ aspetto, dal mio punto di vista. Odore della pelle, gestualità, pensiero colpiscono, e sicuramente il cervello viene coinvolto, attraverso gli altri sensi. Il cuore non fa granché..

    Liked by 1 persona

  3. ah capisco nel patriarcato, parola che usi di continuo, governa la mente, cioè gli uomini, mentre nel
    matriarcato governa il cuore? Cioè le donne non pensano? sostituire l’utero al cuore è sempre stato molto facile. .. gli dei me ne scampino, davvero andiamo per strade diverse. a-dieu, stammi bene

    Mi piace

    1. Grazie mi hai confermato che non hai letto nulla del mio blog, mai detto che il cuore governa da solo, ma avevi un pregiudizio e infatti i tuoi ultimi post lo confermano, mi hai fornito le risposte che d’istinto su di te percepivo. Ennesima conferma. Grazie Viky.

      Liked by 1 persona

  4. sì, l’araba fenice, tutti parlano d’amore e nessuno sa che cosa sia…guai a nominare gli ormoni, scherziamo? tutta la poesia e le passioni che consumano una vita dove andrebbero? Sono con te, l’amore vero ha piedi di roccia non d’argilla emozionale…bellissimo pensiero, buona giornata

    Liked by 1 persona

  5. Parole scritte per fare un po’di quattrini a spese di malati cronici di sentimentalismo: l’amore tutti lo invocano e ne parlano, individuandone nel cuore la sede, non capendo che solo di metafora trattasi. Il cuore, poverino, svolge la sua funzione fisiologica come gli altri organi. Pure il cervello ci ha le sue funzioni, non certo solo quella di ammorbare con patemi e sospiri. Di cuore si dovrebbe parlare in senso lato e figurato. Ovvero di quello che si può definire nocciolo della questione e che, normalmente, chiamiamo cuore perchè è il centro del sistema circolatorio. Dunque, per traslato, “cuore” anche di quella questione che definiamo amore, problematica tutt’ora irrrisolta….
    Bacio bacio bacio….b………

    Liked by 1 persona

      1. Dimentichi il “Cuore”di Deamicisiana memoria…Oppure il “Cuore matto” di quell’altro Tony Little… Maddai: lo sai anche tu che ci sono molte persone che necessitano di tenere alta la curva glicemica!………
        Non farti il sangue amaro, sennò ti ci metto un po’ di Zucchero…….
        Bacio folle……….

        Liked by 1 persona

  6. Ciao Viky!!! Non vorrei pronunciarmi in merito ma mi piacerebbe farti una domanda : come la spieghi che io entro stanca in ospedale (parlo di volontariato con i bimbi anche i reparti impegnativi tipo neuropsichiatria infantile) per fare un turno serale a fine giornata lavorativa e di vari impegni e quando esco anziché essere stremata mi sento rigenerata? A mio parere si chiama Amore… mi piacerebbe conoscere la tua opinione a questo proposito…💋

    Liked by 1 persona

    1. non capisco che c’entri ma secondo me ti senti gratificata, ti senti felice di averli aiutati, ovvio che li ami, altrimenti non ci andresti. Ma questo che vuol dire…io faccio volontariato in modo molto più ” pesante”per aiutare i poveri in genere immigrati che non hanno i soldi per curarsi. è lo stesso: vuol dire amare il prossimo. e allora? scusami ma non ti ho capita…

      Mi piace

      1. no esiste, perché si può rischiare o meno e questo rende il volontariato più “pesante”. e ora dimmi che cosa non hai capito? io volevo semplicemente dire che tutti questi riferimenti al cuore che fa rima con amore mi fan diventare diabetica perché è dai sensi e dal cervello che nascono le emozioni, il cuore è solo un muscolo involontario che distribuisce al nostro corpo il sangue arterioso e in refluo quello venoso. . Se batte più forte quando ti innamori o ti spaventi è perché il cervello mette in circolo più adrenalina e altro. L’amore vero non ha bisogno dei baci perugina, per intenderci e comunque anc ora non ho capito che cosa non hai capito tu 😀

        Mi piace

  7. accipicchia che ‘argomentone’ …

    non è facile in poche parole, in poche righe trattare un argomento simile;
    direi che oggettivamente il cuore è una pompa e si limita a questo;
    ci sono poi alcuni organi preposti all’emissione di ormoni e/o altre sostanze che hanno delle funzioni ben specifiche ed il cervello che coordina tutto ;
    le sensazioni sono reali ed è difficile (a meno essere uno medico) spiegarle;
    una sensazione di panico la senti nel petto (e subito sotto), la senti fisicamente … ma tutto dovrebbe partire dalla testa;
    le emozioni ed i sentimenti sono cose reali, appartengono a tutti, non si possono negare e dovrebbero comunque partire dalla testa;

    certo che parlare di cuore e/o di anima è molto folcloristico, poetico ma secondo me si ama con la testa (comunque questa è la cosa veramente importante : ‘amare’ !!!)

    😉

    Liked by 1 persona

    1. -Noi, persone comuni, parliamo di emozioni come provenienti dal “cuore”, nel cuore diciamo di sentire e provare amore, gioia, tristezza, paura; utilizziamo espressioni del tipo avere una stretta al cuore per indicare dolore (non quello in senso fisico), avere il cuore colmo di rabbia, sentirsi il cuore scoppiare dalla gioia.

      Ma ora è stato provato e si è a conoscenza del fatto che le emozioni hanno una rilevante componente celebrale, mentale; è nel cervello che tutto “viene deciso”, che “ i giochi vengono fatti”, che “le pedine vengono mosse”. E’ nel cervello che giungono tutti quegli stimoli, provenienti dal mondo esterno così come dal nostro stesso corpo, mediante i sensi e che sono il punto di partenza per la costruzione delle emozioni; esattamente come è dal cervello che si dipartono le risposte emotive sia fisiche (accelerazione del battito cardiaco, sudorazione) sia comportamentali (fuga, immobilizzazione, aggressione).

      L’espressione avere cuore, per indicare la capacità dell’uomo di provare delle emozioni, e vedere il cuore come sede e crogiolo delle proprie emozioni, sentimenti e stati d’animo è una pura espressione metaforica e figurativa.

      L’aspetto emotivo dell’uomo è, in prima istanza, nel suo cervello; ecco spiegate definizioni come cervello emotivo o mente emozionale, utilizzate da studiosi quali J.E.LeDoux o D.Goleman.-
      buondì claudio, spero di aver chiarito.

      Liked by 1 persona

      1. ciao …
        a me non serviva …
        basti aggiungere una semplice considerazione :
        del cuore si sa tutto,
        del cervello ancora quasi niente …
        è un organo incredibile che riceve e produce stimoli chimici ed elettrici e sensoriali e li elabora con tutto ciò che ne consegue …
        è evidente che quando si dice ‘ragionare di pancia’ si sta usando una metafora … possibile non capirlo?
        la pancia non esprime idee ma solo (al termine dei suoi compiti) rifiuti solidi e gassosi …
        ops … di certe persone anche le idee che esprimono sembrano tali … 😉

        Liked by 1 persona

  8. Il cervello interviene quando urge tutelare la persona dal fare c*e 🙂
    O per sopravvivere quando il cuore, dopo aver dato troppo e creduto ciecamente in qualcosa, come da sua natura, e’ talmente soffocato da creare nella vita della persona solo confusione.
    Si chiama razionalita’ 🙂

    Liked by 1 persona

    1. ma il cuore non può essere soffocato da niente, non è sua natura,è un muscolo involontario essenziale alla nostra vita, per costituzione cellulare e compito: sono le emozioni che dal nostre cervello sollecitato dai sensi a condizionarci…molto spesso. Il cuore non c’entra nulla è solo un modo di dire, questo volevo dire e ho ampiamente spiagato , per esempio rispondendo a claudio sopra.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...