La scacchiera d’acqua

maga

Ogni volta che un’ape ronza
sul loto dello stagno
ogni volta che due passeri rissano
nelle frasche rosse di Giuda
ogni volta che un cervo volante urta
le canne vuote dei bambù
tu mi respiri in petto
come una partenza rimandata
dell’anima.

Mentre Cassandra spreme pompelmi
in cucina
blaterando le sue insolenti profezie
tu stai tornando a me
marea di uomo attirata dalla luna.

Nell’attesa ingabbio le mani
tra crepuscolari aperitivi
e foglie argentate d’eucalipto
giocando un’ingannevole partita
sulla scacchiera d’acqua
tra gli scogli lacustri.

V.B.

Annunci

15 pensieri su “La scacchiera d’acqua”

      1. Tu che sei gotica,ti do una notizia.ci sono stati dei malori fra i visitatori,nella stanza delle torture a Grazzano visconti,nel castello.a distanza l’uno dall’altro,di due mesi.hanno assunto due medium e hanno detto che ci sono presenze infelici.una delle due gli e’ venuto un malore pure a lei.adesso sono arrivati il team epas per scovare queste presenze.una si e’ sentita male davanti ad un altarino,l’altra a delle cavigliere e polsiere appoggiate su un manichino,conosciuto come”maschera dell’infamia”

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...