Solstizio d’estate: la danza dei giganti a Stonehenge

estate

Il solstizio d’estate, il giorno in cui il Sole raggiunge il punto più settentrionale, è anche noto come il giorno più lungo dell’anno, in cui ci sono, in media, 17 ore di luce.Nel nostro emisfero questo passaggio si è verificato stamani alle 6,24 ora italiana : da questo momento in poi il picco del Sole inizierà nuovamente a spostarsi sempre più a Sud e le giornate fatalmente, a mano a mano, si accorceranno.

solstizio-estate-cop

Per chi vuole festeggiare il solstizio d’estate il miglior luogo in cui andare è Stonehenge, notissimo sito archeologico, dove centinaia di persone aspettano l’alba: secondo alcune teorie, i monoliti furono innalzati seguendo l’allineamento dei primi raggi del soleche spunta il giorno del solstizio.
Nel ciclo Arturiano è riportata la leggenda della “danza dei giganti” secondo la quale le pietre furono trasportate con la magia in bretagna dall’irlanda ad opera di Merlino il mago, primo consigliere di Artù
Ho avuto la fortuna di fare questa straordinaria esperienza e ho cercato di raccontarvela ma le parole non rendono l’emozione provata:

La danza dei giganti è un esercito di pietre isolate l’una dall’altra come radi denti di una bocca senile erette al centro di una pianura simile al deserto di un pianeta alieno.
Qui la mia ombra, imprigionata tra due soldati di pietra è quella di una inutile pigmea.
Canta lo storno, l’uccello sacro ai Druidi.
Pare che i giganti intreccino le mani per fermarmi: una freccia nel buio un soffio gelido alla nuca.
Dalle pietre emana freddo che sale da sotterranee oscure profondità dove pulsa il cuore del Drago Rosso,la Magia dell’essere e del divenire.
Merlino, sprofondato nel diamante del giorno, mi mostrerai finalmente le tue magie?
Anello di pietre, una porta nel nulla è il centro vuoto attraversato dalle Ombre,dove la debole luce d’occidente proietta la mia, che si agita e si abbassa fino a scomparire.
Ora il cielo lentamente si prosciuga di colore lasciando una stella lucente a brillare inun mare fluido di verde.
Lo spazio intorno a me è denso d’eternità:il respiro dell’erba si confonde con quello del vento.

Stonehenge 21 giugno 2014

Annunci

22 pensieri su “Solstizio d’estate: la danza dei giganti a Stonehenge”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...