Liguria d’estate: profumo di resina e noce di cocco

terrazzeliguri

Risalgo il sentiero scosceso sotto il sole impietoso
tra spinose ginestre fiorite
e pini sottili arsi dal fuoco
profumo di resina e noce di cocco.*
Le rocce, contorte dita di antichi giganti
affondano nel mare violetto
creando castelli incantati
per bizzarre creature marine.
Intorno, sui colli scoscesi, antiche chiese
medaglie appese nel verde
aspettano un segno dal cielo.
I paesi, bianchi come nuvole
e rosei di sogni infantili
paiono navi pronte a salpare.
Cammino, e il mare disegna sentieri nel tempo
e nella memoria.
I campi sono terrazzi sul mondo
i boschi di pini e di lecci mostrano
cicatrici di strade strette, sterrate e pietrose.
Stride, nel cielo, il grido guerriero della poiana
mentre, lontano, la scia di una barca
è un soffice candido velo
che si dissolve lento nell’acqua.

*I fiori di ginestra e di ginestrone sotto il sole emanano un caratteristico odore, quello dei biscotti alla noce di cocco

Annunci

14 pensieri su “Liguria d’estate: profumo di resina e noce di cocco”

  1. La ginestra è pazzesca e io la adoro con tutta me stessa.
    A dire il vero mi porta alla mente dei ricordi non esattamente piacevoli, ma la forza di quella pianta, i suoi colori e la sensazione che mi regala il suo profumo riescono ad abbattere la tristezza.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...