Stelle cadenti: oggi promettono felicità ma nell’antichità erano considerate infauste, sposo l’antica Cina

stelle-cadenti

Nella notte di S. Lorenzo, cielo permettendo, pochi si sottraggono alla tentazione di esprimere un desiderio nel brevissimo tempo della traccia luminosa, seguendo l’odierna tradizione.
Ma non è stato sempre così: nell’antichità le apparizioni di meteore, così come quelle di comete e di altri fenomeni che sembravano alterare la volta celeste, erano considerate segni infausti.
Nelle  mitologie orientali, in quelle greche e latine, le stelle cadenti erano lacrimedi divinità che piangevano per disastri già avvenuti o annunciati.
Gli astrologi cinesi, che nei loro annali hanno registrato le apparizioni di stelle cadenti e comete fin dal sesto secolo avanti Cristo, erano sicuri che a temere il peggio dovessero essere i governanti. Insomma il cielo piangeva lacrime di fuoco in abbondanza in occasione di crisi di governo, battaglie o assedi avvenuti in coincidenza con quelli che oggi conosciamo come sciami meteorici ricorrenti.
Se stanotte le vedo, le stelle cadenti , in gran quantità…mi converto alla Cina 😀

Questa credenza nefasta si è tramandata attraverso i secoli. Tra l’ottobre e il novembre del 902 dopo Cristo l’invasione della Sicilia e della Calabria da parte dei saraceni e le stragi che l’accompagnarono furono seguite da un abbondante pianto divino. Oggi è accertato che si trattò di una pioggia particolarmente fitta di stelle cadenti dello sciame delle Leonidi, visibile infatti ogni anno a novembre.
Anche la tradizione cristiana ha ereditato il concetto della pioggia di stelle cadenti comepianto celeste. Secondo la leggenda, San Lorenzo fu arrostito vivo su una graticola di ferro dai romani il 10 agosto del 258 dopo Cristo. Da allora, ogni anno, le sue lacrime infuocate continuano a diffondersi nel cielo come scintille accompagnate però da un regalo all’umanità.
Così oggi, quanti le ammirano e ricordano il sacrificio di San Lorenzo, possono esprimere un desiderio fiduciosi che sarà esaudito. Come la cometa di Natale non porta più disgrazia, ma annuncia la nascita di Gesù, così anche la pioggia delle stelle cadenti promette felicità.
Io sto con la Cina 😀

 

 

 

Annunci

16 pensieri su “Stelle cadenti: oggi promettono felicità ma nell’antichità erano considerate infauste, sposo l’antica Cina”

  1. un bel post senza le solite cazzate augurali , lo sapevo che una volta erano di cattivo augurio le stelle cadenti, come le comete e soprattutto le eclissi. non so se noi le potremo vedere

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...