Vorrei ricordare ai numerosi bloggers-scrittori che prolificano in rete che…

scrittura_automatica1

FAMIGLIA si scrive con la G prima della L mentre FAMILIARI si scrive SENZA la G.
Davvero, rabbrividisco di fronte all’ignoranza di tale regola elementare della nostra grammatica da parte di chi si proclama blogger-scrittore. E questo è solo un esempio, diciamo quello che mi infastidisce di più.
Ragazzi ha ragione Hemingway quando scrive: –Gli italiani… per la metà scrivono e per l’altra metà NON leggono– e aggiungo…abbiamo avuto dei grandissimi Autori,prima di definirvi scrittori leggeteli.Perché vi assicuro che se non dimostrerete di avere piena padronanza della nostra lingua, e questo è solo l’inizio, nessuna casa editrice seria, di NOME, vi prenderà in considerazione. Conosco l’editoria e parlo di Adelphi…datevi pace e non maltrattate ulteriormente la nostra bella lingua.
Altrimenti …dedicatevi ad altro, per esempio il giardinaggio, dà molte soddisfazioni!

85 pensieri su “Vorrei ricordare ai numerosi bloggers-scrittori che prolificano in rete che…”

  1. Purtroppo ci sono case editrici che danno spazio anche a chi non sa scrivere: basta pagare qualcuno che corregga gli errori…
    Aggiungo: c’è ne, c’è lo, qual’è.
    Per ora basta?

    Piace a 1 persona

      1. oserei dire assenza di identità… abbiamo un retaggio incredibile e lo svendiamo come perle ai porci… evvabbe… 😘 😘 😘

        "Mi piace"

  2. Completamente d’accordo! Posso capire il refuso o l’errore che può scappare nella foga di scrivere. Tuttavia le storpiature tipo “ciò” (inteso come verbo avere) e altre penurie di H (che, anche essendo muta, ha un suo ruolo non indifferente), o accenti messi “ad canis cazzum” (perdonate il latinismo) dovrebbero garantire un bel ritorno alla scuola dell’obbligo a chiunque ne faccia uso.
    Ricordo ancora in primo liceo classico (sarebbe il terzo anno) al primo tema presi 3,5 perché la nostra professoressa, entrata per la prima volta quell’anno, andò a guardare come avevamo messo gli accenti (acuti o gravi), se erano messi bene e penalizzò addirittura chi li avesse fatti “simili ad un apostrofo”. Da allora sono diventata molto più tignosa riguardo grammatica, punteggiatura e quant’altro.

    Piace a 1 persona

    1. familiare, più frequente, è modellata direttamente sull’etimo latino familiarem…ed è quella che , chi ha frequentato una scuola dove si studia il latino usa …ed è anche quella che tutti i migliori scrittori e giornalisti usano, anche qui su wordpress.Infine ti rispondo con l’accademia della crusca:
      – è innegabile che per diverse generazioni di scolari le forme palatalizzate siano state stigmatizzate come errori. Per molti anni queste varianti sono state oggetto di una marca sociolinguistica negativa: in altre parole, chi scriveva famigliare (o figliale, consigliare ecc.) veniva giudicato incolto. Negli ultimi tempi, invece, sembra prevalere una tendenza inversa, per cui le varianti palatalizzate sono assurte alla stessa dignità di quelle non palatalizzate.-
      Il fatto è che certe tendenze inverse per me sono imbarbarimento della lingua, quindi mi esprimo in questo senso.
      Grazie dell’apporto dani

      Piace a 1 persona

      1. anche io preferisco familiare, pur se è capitato alcune volte di leggerlo nell’altra versione; l’imbarbarimento della lingua è in atto da tempo con ben altre diavolerie discutibili. Grazie a te Vik

        Piace a 1 persona

  3. Che dire? Hai ragione. Vogliamo parlare di quei giornalisti che scrivono un con l’ apostrofo davanti ai sostantivi maschili? Non bisogna aver frequentato il classico per sapere che si scrive un asino e non un’ asino ma solo la prima elementare.
    I Classici vanno letti. Un bacio.

    Piace a 1 persona

      1. Tra l’altro è talmente abusata e nell’immaginario di chiunque da farmela trovare antipatica! Dovessi mai scrivere anche solo la lista della spesa, userei piuttosto la cartaigienica!

        Piace a 1 persona

    1. rido..ma io non faccio nomi, del resto quando scrivo un post del genere è perché saltando da una piattaforma all’altra noto qualche “cosa” che mi pare fuori posto..ma di certo non ricordo dove l’ho notata, solo è ripetuta..e poi non è detto che abbia ragione ciauuuuu

      Piace a 1 persona

      1. Non credo di essere un granché. Ma non lo dico per falsa modestia. Lo penso. Certo mi fa un enorme piacere, se quello che scrivo, come lo scrivo, può piacerti. Ma la stima, come ben sai, è reciproca!! 😊😊😊

        Piace a 1 persona

  4. personalmente credo che bloggando si impari a scrivere con meno errori, purchè ci sia l’intenzione di migliorare. Anch’io spesso sbaglio, quando scrivo di getto, poi è troppo tardi per correggere. Comunque è difficile credere che uno che scrive qual è con l’apostrofo abbia davvero una laurea.

    Piace a 1 persona

      1. già sono 150 eurini all’ora risparmiati! nel caso di suicidio beh…molti di più le estreme onoranze, a meno di non andare sul fai da te- tipo fossa in giardino- costano molto di più 😀

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...