MEDEA 2017

c2c8e1c2f5675b02412a4a7c1706909b-peacock-plumage

…E tu, il piú tristo degli uomini,
tradita mi hai…
(dalla Medea di Euripide)

 

La ferocia che ci governa è amor di sale
e fiele.
Così ho disseppellito il tuo corpo
per trovargli un letto migliore
che non sia la mia carne
dilaniata da te con freddo ingegno
e crudele pazienza
quando
conobbe la tua carne
come un gancio che strazia
come un cibo che sazia
come una grazia per grazia ricevuta
e maledetta.
Ora
pugnale tra i denti
cicatrici di guerra sui seni
artigli laccati
è il mascara viola ad asfaltare i graffi
sul mio volto
mentre ansimando respiro la terra
e annuso l’aria
tra primitive felci e umani penetranti
odori.
Ma il viaggio che ci aspetta
è lungo:
saprò sopportare la tua morte
che avanza di giorno in giorno,
mentre il silenzio mi uccide di ricordi
a frammenti?
Maschera d’amore ho chiuso gli occhi
mentre ogni dettaglio
ridendo
diviene polvere.
La mia pelle è acqua
la lingua fuoco
i miei fianchi han profili di pietra:
nel mio ventre disperato e nudo
ho nutrito la vendetta.

8 pensieri su “MEDEA 2017”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...