Scopri da adulto che sei stata adottato: quale è la tua prima reazione?

adozioni10

Woody Allen e Mira Sorvino in “Mighty Aphrodite”-1995 di W.Allen, in cui si tratta il tema delle adozioni

Ho conosciuto una ragazza 18enne che casualmente ha scoperto di essere una figlia adottiva: la sua prima reazione, dopo l’ovvio stupore iniziale, è stata di sconcerto:
-Non so più chi sono – mi ha detto. Poi
-Ora voglio ritrovare i miei genitori veri, almeno uno,ho troppe domande senza risposta –
Io le ho suggerito di pensarci bene,i suoi genitori attuali sono persone perbene, chel’adorano, di buona posizione sociale,se non le hanno detto nulla ci sarà un motivo, perché risvegliare fantasmi che fortunatamente tacciono?
Ma lei è irremovibile, tanto che il padre , avvocato, ha deciso di aiutarla nella ricerca,pur sapendo che potrebbe essere infruttuosa, visto che, oltre tutto, nel paese dove risiede la ragazza ci sono ferree leggi che garantiscono l’anonimato sia al genitore biologico che a quello adottivo.
La madre invece è contraria e sta soffrendo molto, temendo la scoperta di verità spiacevoli.

Voi che fareste al posto della ragazza? Vorreste sapere oppure no?Io ci ho pensato molto e ho deciso di no, lascerei riposare i morti, in ogni senso.

32 pensieri su “Scopri da adulto che sei stata adottato: quale è la tua prima reazione?”

  1. se la famiglia che l’ha accolta l’ha resa figlia e tutti gli effetti (intendo ricca d’affetto) non vedo perché andare a scavare in quel passato di cui non si è mai saputo niente finora.
    altra cosa sarebbe stata se la notizia fosse sempre stata palese e avesse condizionato da subito la crescita della ragazza.

    io ricordo che da bambina verso i 5/6 anni, credevo di essere stata adottata, quasi lo speravo, x giustificare la freddezza di mia madre nei miei confronti.

    spero, qualsiasi cosa decisa di fare e qualsiasi cosa venga a scoprire, che non cambi il suo modo di vedere i Genitori, quelli con la G maiuscola che l’anno cresciuta con figlia.

    Piace a 1 persona

    1. concordo in ogni parola elish, hai riprodotto il mio pensiero alla parfezione.Quanto alla freddezza materna…beh ne so qualche cosa anche io…ma i miei divorziarono che ero piccola, quindi…. ciauuu

      "Mi piace"

  2. Argomento che non mi riguarda in prima persona, quindi impossibile disquisire sull’ipotetico;
    son solo convinto di una cosa :
    nel caso che le due figure non coincidano, i genitori (i genitori ‘veri’) son quelli che ti crescono e non quelli che ti mettono al mondo …
    buondì Viki 🙂

    Piace a 1 persona

    1. perché impossibile disquisire…qui si esprimono dei pareri, mica siamo in tribunale 😀 la pensi some me, anche per me i genitori sono quelli che ti crescono e magari anche bene ma c’è gente che vuol sapere…perché, per farsi male, secondo me e parecchio… ciauuu claudio

      Piace a 1 persona

  3. Conoscevo una ragazza adottiva e ha conosciuto la verità a scuola.a casa ha interrogato i genitori del motivo di tenerla allo scuro di questa situazione.morale della favola ha detto che i suoi veri genitori erano loro e non quelli biologici.non si è traumatizzata della sua situazione.ha detto pure che sua madre biologica era una puttana e suo padre un vigliacco.il mio pensiero invece è che ,prima di mettere al mondo una creatura,bisogna pensarci bene.non si può abbandonare un bambino per qualsiasi motivo.troppo comodo scaricarlo e fare i beati porci comodi.e se non si è nella condizione di mettere alla luce un bambino,bisogna prendere le giuste precauzioni,sia l’uomo che la donna.

    Piace a 1 persona

  4. mah, tu hai ragione ma credo che una certa curiosità ti venga mista però al timore di quello che potrei scoprire. se amo i miei genitori adottivi mi consiglio con loro, ciao vik, sempre attenta alle tematiche attuali, vedo

    Piace a 1 persona

  5. Questa è una bella domanda….penso che se non la si vive sia difficile anche rispondere, inizialmente è possibile che la curiosità di capire e scoprire sia tale da voler intraprendere certe strade, ma secondo me i genitori sono le persone che ti amano, ti crescono, ti educano….
    Far adottare un figlio in genere è una scelta (in genere, anche se non sempre, libera) perciò se esistono dei motivi per cui qualcuno decide di recidere il rapporto, personalmente mi pare quasi egoista voler riaprire certe ferite.

    Piace a 1 persona

    1. è quello che penso io …ho esperienze di altri in materia, non personali, certo. Però posso dirti che su 5 ragazzi che hanno saputo nell’adolescenza dell’adozione solo 1 ha cercato di scoprire chi erano i veri genitori.E non è andata bene…
      buona giornata France a presto

      Piace a 1 persona

  6. Per un figlio adottivo è un percorso necessario. Anche per coloro che lo sanno da sempre. Dentro hanno una ferita mai completamente emarginata. E il bisogno di sapere per alcuni è devastante, quale che sia la verità. Diventa fondamentale per concludere, o per tentare di farlo un loro cammino interiore, un percorso di (ri)costruzione identitaria che per un figlio adottato è sempre più difficile. Anche quando è molto amato dai genitori adottivi. E bisogna lasciarli andare…te lo dico da madre adottiva. 🙂

    Piace a 1 persona

  7. Ogni caso è un caso unico, per cui non si può generalizzare.
    Se la fanciulla ha già raggiunto i 18 anni è maggiorenne e può decidere. Credo che rischierebbe di rimanere delusa. “Queta non movere” così suona un proverbio latino.
    Se mi trovassi in quella situazione, credo che andrei alla ricerca dei genitori veri.
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    Piace a 1 persona

  8. Io sono stata adottata e nel profondo vorrei sapere. Poi nella pratica non lo faccio perché cercare e sapere fa paura. Penso che faccia bene, chiudi un cerchio, metti le cose a posto. Sai la verità e puoi andare avanti.

    Piace a 1 persona

      1. Io lo so da quando ero piccola, ci convivo. Però ho sofferto tanto durante l’adolescenza. Ho delle persone a cui poter chiedere è qualcosa l’ho saputa. Non mi sono mai mobilitata per cercare mia madre biologica questo no. Però se l’avessi scoperto da grande penso che mi sarebbe crollato il mondo addosso. Non vivo all’oscuro di tutto, ho un po’di informazioni che non mi fanno venir voglia di cercare oltre. Penso che scoprirlo dopo metta in discussione tutta la propria identità. Io mi rapporto con me stessa proprio partendo dalla mia storia diversa. Fa parte di me, di quello che sono. Ciao! Buona giornata!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...