L’abito e il monaco

3

Siamo nell’era dell’Apparire, l’Essere è dimenticato. Di conseguenza l’abito fa il monaco, contrariamente al luogo comune che tutti conosciamo.
Vi porto ad esempio due fatti appena accaduti, ad uno ero presente, l’altro mi è stato raccontato dal “protagonista” ed è sulla bocca di tutti.

IL primo: un paziente rifiuta di farsi visitare da un medico perché il sanitario ha gli avambracci tatuati, non certo in modo vistoso eun orecchino d’oro. Sottolineo che trattasi di un giovane cardiologo molto stimato.
Il secondo è avvenuto nel negozio di un rivenditore di lussuosi articoli sportivi dove si è presentato un uomo alla guida di un’auto costosa che ha chiesto di vedere una bicicletta molto particolare del costo di 6000 euro. Non capisco nulla dell’articolo quindi non mi dilungherò. Poi ha espresso il desiderio di provarla lasciando nelle mani del proprietario le chiavi della sua vettura, dicendo che sarebbe tornato di lì a poco.
Naturalmente è sparito e l’auto è risultata rubata.
Il negoziante, per sua stessa ammissione, dice di essersi fidato ” visto quanto era elegante e non conciato come tanti giovani che si vedono in giro”.

Quindi secondo me , oggi, l’abito fa il monaco eccome, naturalmente con le dovute eccezioni.

 

34 pensieri su “L’abito e il monaco”

  1. direi che è così da molto; mi ricordo di avere assistito ad episodi simili al primo quando ero ragazzina: allora non erano i tatuaggi a dare scandalo ma i capelli lunghi. E poi anche da studente universitaria: se ti presentavi vestito per bene e curato, già ti guardavano con più benevolenza

    Piace a 1 persona

  2. Il formalismo da sempre impera: presentati allo sportello di una banca in giacca e cravatta, e l’impiegato ti consegnerà pure le chiavi di casa sua. Vai in un supermercato conciato come un barbone, e troverai cinquanta occhi che ti seguirano in ogni respiro…
    Baciosempre

    Piace a 2 people

  3. I caratteri medioevali che ancora vivono nella Società Moderna.
    Riguardo ai medici: quella vecia che si è rifiutata di farsi visitare da un medico afro? Eh eh… da vomitare.

    Piace a 1 persona

  4. IL primo caso mi dispiace , perchè la conoscenza non è sinonimo di eleganza … un mestiere non è un’abito ma un’arte … nel secondo casosemplicemente sorrido .. mi immagino il negoziante con le chiavi in mano

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...