Ma VA a cagher!!!

3b469caeef6f48120c3aa7a6728ac3a8

I risultati , caro PRODE MORTADELLA, li vediamo oggi: faccio notare che il qui presente paleolitico politico gode di scorta etc etc etc.
Caro DIBBA, prima di affossare la TAV e altri mangiasoldi universali pensiamo a eliminare la guardia a certi personaggi di m…a che ci hanno rovinato…noi, non loro, loro il tesorone l’anno sempre avuto e chi sa mi capisce!

12 pensieri su “Ma VA a cagher!!!”

  1. La gente è idiota,Viky.con l’euro e’ quadruplicato tutto.in primis : 1€=2000£ e non 1000£.poi come sempre raddoppia tutto,quindi e’ quadruplicato il valore.poi la gente ,penso ,non avrebbe votato,se ci fosse stato un referendum, il SI.hanno fatto tutto loro i politici.ecco ci hanno rovinati con l’entrata nell’euro.se no,chi li avrebbe mantenuti Germania e Francia.n.b. : Prodi ha un castello in provincia di Reggio Emilia.in più e’ parente,tramite di sua moglie,dell’assassina di cogne.

    Piace a 1 persona

  2. Intervengo per dire che la moneta in per se stessa non conta niente. In primis hanno bloccato la scala mobile in seconda avanti con la speculazione a ruota libera cosicchè i prezzi lievitavano esponenzialmente .. inversamente il potere di acquisto si dimezzava rendendo il popolo più povero. Ma la cosa peggiore è che uno stato senza moneta non è uno stato libero ….con l’entrata della moneta doveva nascere l’europa unita con un solo confine e questo non è stato … la banca centrale se ricordate ha letteralmente messo in ginocchio stati (ricordando la grecia)… credo che ci sarà ancora da lavorare e vedo l’unico che ha alzato la cresta (Salvini) ha un po impaurito gli stati del nord. Ok la giornata è infuocata ed io mi godo la doccia in attesa di volteggiare la mia versilia .. Ciaooo e buona continuazione di Vanaze ..

    Piace a 1 persona

    1. mio der, bentrovato

      Il primo governo Prodi, durato dal 17 maggio 1996 al 21 ottobre 1998, con il suo ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi volle far rientrare nello Sme l’Italia, presupposto necessario perchè Roma potesse figurare tra i fondatori della moneta unica, nonché rimettere in sesto i conti pubblici dell’Italia onde rispettare i parametri del Trattato di Maastricht, che prevedono un tetto massimo del 3% per il rapporto tra deficit e Pil. Un rapporto che nel 1996 era al 7,01% e l’anno successivo venne portato al 2,74% con la famosa impopolare “eurotassa”.
      Dunque il mortadella volle fortissimamente l’euro, nonostante oggi, con Carlo Azeglio Ciampi, Massimo D’Alema e Giuliano Amato, punti il dito contro Berlino . E’ tardi, tardissimo, ciauuuu

      "Mi piace"

  3. Secondo me il discorso è anche più complesso. Dal 92 (Maastricht) è cominciato un martellamento che aveva (e ha) come obiettivo di farci credere che noi italianuzzi valevamo una sega e che solo annullandoci nell’europa e nella virtù nordeuropea saremmo sopravvissuti a un destino di squallore e povertà. Peccato che i dati dicessero e dicano ben altro. A chi è convenuta la nostra deitalianizzazione e quanti collaborazionisti di casa nostra hanno dato una mano? Forse qualcosa sta cambiando ma ormai alcuni danni sono fatti.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...