Guantanamo Bay

vettriano100

Painting by Jack Vettriano

 

Spingesti una sedia alla porta
di traverso
la camicia accartocciata
ai piedi
poi fu la carezza di una mariposa
a Guantanamo Bay
la tua mano grande e delicata
nella calda umidità del grembo
la stessa grazia di un angelo caduto
in quel mio Sud America di labbra
color zenzero
di fianchi offerti alla macumba
mentre la notte vegliava
guerrigliera
come l’iguana tra le rocce e il mare.

Da “La mia Cuba”

12 pensieri su “Guantanamo Bay”

  1. misto di desiderio tra crudezza durezza, Guantanamo vicina irraggiungibile, tra odore di sigari e vita incerta la guerriglia adrenalina nel silenzio di un sud america in fermento eppure quelle labbra color di zenzero ricordano la bellezza di un’isola che vive e ama …
    buona giornata Vichy

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...