Il boom sommerso della prostituzione maschile: ma come fate uomini?

gigolo

 

Stamane vagando in rete mi è arrivata sotto gli occhi una notizia: preoccupante aumento in europa della prostituzione maschile, i soldi “facili” pare che spingano molti uomini, dai 25 ai 35 anni sul marciapiede, per lo più virtuale.
Molto meno visibile di quella femminile è quasi impossibile da tracciare, anche se ad esempio su uno dei tanti siti specializzati appare un annuncio per “ragazzi da compagnia” ogni 15 minuti e quindi il fenomeno è sicuramente rilevante.
Le tariffe variano a seconda delle prestazioni richieste o all’eventuale consumo di droga abbinato all’incontro sessuale ma un prostituto a tempo pieno riesce a guadagnare fino a 10mila euro al mese, a seconda dell’impegno e dei momenti. Il 20% dei lavoratori del sesso si dichiara omosessuale, il 20% etero e oltre il 46% bisessuale.
Pare che la clientela sia per un 60% maschile, femminile per il restante, in quest’ultimo caso, almeno in Italia, le 60enni e oltre raramente  ricorrono al “gigolò”occasionale a differenza di donne di età più giovane.

Detto questo la mia domanda è: ma come fanno gli uomini a eccitarsi in determinate situazioni? Insomma chiariamo perché la situazione dell’immagine al post raramente si presenta 😀
Noi donne possiamo fingere, non dobbiamo fare altro che…posizionarci, ma un uomo…metti un 25enne che si trova davanti il corpo nudo di una ultrasessantenne, amiche sappiamo bene come il passare del tempo sia impietoso, ma che fa, si fa di allucinogeni, si imbottisce di viagra, oppure con l’immaginazione si persuade di stare con la strafiga del momento?E ce la può fare?Evidentemente sì.
Insomma la figura del gigolò è sempre esistita, ma qui parliamo di battonaggio su larga scala.
Allora?  😀  😀 😀

43 pensieri su “Il boom sommerso della prostituzione maschile: ma come fate uomini?”

  1. Sorrido,
    …il viagra più potente è il denaro fa immaginare cose che voi umani non avete mai immaginato. 😀

    Fatta questa battuta, si tutto comincia dal guadagno facile e prende terreno dal degrado e disagio della società e dietro c’è droga e non sempre vita facile e l’omosessualità agguanta proprio i giovani (guarda tutto quello che succede anche in america sugli abusi). Si credo per avere prestazioni non dipendenti da desiderio molto spesso da farmaci/droghe.

    Maaa…. non mi sfatare il mito di American gigolò 😀 anche se pure in quel film girava droga ….
    Noi uomini siamo rocce e non d’argilla 😀 😀
    buon pomeriggio Viky …una bella e sana relazione si trova sempre per chi cerca 😀

    Piace a 3 people

    1. Per me è un argomento interessante visto che si parla sempre di prostituzione femminile e che per alcuni ancora oggi il male è la donna… Infine perché in Deutch sono tassate solo le prostitute e non i prostituti?

      Piace a 1 persona

      1. continuo: il quesito posto da me può sembrare terra terra ma non lo è diciamo che l’argomento investe temi sociali economici oltre che etici per non parlare dell’uso eccessivo di psicofarmaci. ciaooo luisa baciottoli

        Piace a 1 persona

  2. Hanno fatto pure un film:, “American gigolo” con Richard Gere. Dipende dall:età dell’uomo. Più è giovane(20-35),puo avere rapporti anche con donne mature(40-55).dopo, bisogna avere un bel stomaco. Adesso va di moda il chemsex, questo preoccupa è molto.

    Piace a 1 persona

  3. Viky, il problema della prostituzione maschile va subito diviso in due tronconi netti; l’omosessuale e l’eterosessuale. Il bisessuale è un diversivo di nicchia. Parliamo di quello eterosessuale che piu , mi pare, t’interessi. In qualità di esperto in Avanguardie del novecento,Parigi aveva una nutrita scuderia di prostitute “arruolate” per spennare i turisti sessuali che venivano da tutta europa a vedere il Can c
    Can senza mutandine e le intrattenitrici finivano il gioco dopo il premio a “Tappo” consumando il cliente al piano di sopra. Ad un certo punto durante la prima guerra mondiale, Gertrude Stein dice a Picasso: “siamo in crisi, mancano alle prostitute i clienti, come facciamo a finanziare il “movimento”?, Picasso rispose in parole brevi “Usiamo i tori spagnoli per montare le vacche francesi”, Fu cosi che Picasso divenne uno dei titolari delle agenzie sessuali per le ricche signore di Francia, turiste e no. Fino a qualche anno fa, da Orio (BG) partivano comitive di cattoliche in Thailandia per farsi servire a dovere nei “Bagni” e quando tornavano erano felicissime chiassose e allegre. Il modello urbano attuale è basato su un prestatore sessuale che più è alta l’età della donna e pii alto si fa il prezzo. Sono veri e propri Escort che intrattengono la signora, vanno a cena, passano la serata spesati e poi con una “puntura” speciale possono non solo reggere lo schifo ma anche fare il bis, demolendo la cliente.
    Ti è mai capitato di osservare un film porno dove subito dopo l’eiaculazione esterna ( per gli spettatori /trici), rinfilano nella vagina il membro turgido per altri 20 minuti di filmato? Pare che la sostanza russa sia molto valutata e consumata, ma in entrambi i casi, tra Viagra con cocaina e “Punturina” il pene perda la sensibilità restando eretto per indotto chimico.
    Poi ci sono quelli che hanno una protesi interna che gonfiano per l’occasione e sgonfiano dopo il rito; lo so perché un amico finì all’ospedale in quanto la peretta d’aria era in mano alla Signora che volle esagerare. (Signora si, in quanto ha pagato tutti i danni) …e poi e poi farei mattino a raccontarti tutto e di più. La donna moderna capitalista si toglie e con ragione della sua ricchezza, tutte le soddisfazioni del caso, ma alla fine, s’innamora di qualche suo gigolò e il gioco si complica… ma si sa , in fondo, siete donne.

    ciao filorosso

    Piace a 1 persona

      1. Viki, Non sono d’accordo con la tua affermazione in quanto, tutte le prostitute in genere hanno una clientela fissa di affezionati. In relata lo sanno che i clienti di loro sono innamorati perche se c’è anche quel complemento di tenerezza alla base, il rapporto viene bene in quanto la prostituta è serena di non subire violenze, e il cliente invece le dona regalini perché sentimentalmente affezionati. Il mondo della prostituzione presenta molti aspetti e mondi diversi, Mica ci sono solo quelle di strada… aggiungi anche la vicina o l’amica che ha problemi col mutuo e si concede 4 volte al mese. Pensa agli adolescenti, che per un pompino da 10 euro ricaricano il telefonino. Oppure a quelle che hanno le agenzie di collocamento presso gli Hotel, la famosa “Coperta” o presso gli uffici commerciali di copertura, o massaggi cinesi. Il mondo della prostituzione italiana è veramente vasto e variegato a differenza di quello del nord Europa che avviene al 90% presso “le luci rosse” 50 euro 5 minuti sotto l’orologio che sta sul letto…eccetera

        Piace a 1 persona

      2. e perché noi dovremmo essere diverse in questo rapporto con prostituti e prostitute? ah già perché siamo romantiche? no scusa non ci sto. Poi ad ognuno il proprio pensiero io rispetto il tuo e tu rispetta il mio, ciaoooo

        Piace a 2 people

      3. non nongeneralizzare, la prostituzione è una cosa seria, è ol toccasano di molte famiglie incomprese. vale per tutti e due i sessi. Invece credo che ti riferisci all’amère libero che è un altro argomento sociale, libero da capitale, perche la prostituzione è un baratto economico, l’amore libero no.

        Piace a 1 persona

  4. Riescono perché hanno un ruolo passivo… Quindi hanno ben poco da eccitarsi. Che poi mi si deve infilare (la parola è usata in maniera del tutto casuale…) il discorso che esistono uomini che battono i marciapiedi e che aspettano le donne che se li caricano, ci credo molto molto poco. Quindi, gigolò a parte (che si eccitano magari pensando ai bei picciuli che guadagnano), gli altri sono tutti gay.

    Piace a 1 persona

    1. La prostituta quando il ragazzo è carino si lascia anche adare, in genere a fine serata tardi perchè poi, continuare le fa anche male. Dipende.

      Invece , caro Vince, Parco Ravizza a Milano è sempre stata la sede ufficiale da “marciapiede” sia per Gay che Etere brille in cerca del divetimento finale della serata! Il narcisismo spinto dell’uomo porta alla erezione esibizionista di se stesso e del proprio pene/orgoglio messo in vendita. O si! le signore si divertono… e come se la ridono divertite, ma solo per ledonne disinibite o brille.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...