Calura

In stanco rincorrersi le foglie trascinano
l’ultimo rantolo di vento
il merlo tace nel castello di rovi
la calura s’affanna in nuvole di luce viola.
Cade una goccia: è liquida magia
che incrina il cristallo dell’arsa immobilità.