E non m’importa se dopo finisco in cenere

Una volta cominciavo le mie lettere d’amore
scrivendo
sai amore
era come prendere la rincorsa
per un salto nel vuoto
era un incipit
per rompere il ghiaccio.
Ora mi sento veramente di ghiaccio
in questo freddo
che mi fa da madre
e ti penso nei luoghi più impensati
di un paese in guerra

magari in uno squallido hotel
miracolosamente intatto
con una ragazza
dai capelli nerissimi come i miei
e mi ricorderai per un attimo
oppure qui, nel vicolo
che porta alla mia antica casa
dove giocavamo da bambini
ma no, sei in qualche sperduto villaggio
di un altro mondo nella polvere
in attesa a fumare
e a trastullarti in pensieri d’amore
che tengono lontana la morte
-pensa al mio corpo, a quanto ti voglio adesso, ora, qui
e sarai salvo-
o forse mi sei vicino
magari a due passi
se guardassi dalla finestra potrei indovinarti
dietro questa foresta
di aceri arrossati dal gelo.
Invece, la tenda dei capelli sugli occhi
per non vedere la paura di perderti
voglio pensare di esserti quella sigaretta
per entrare e uscire
dalla tua bocca
aspirata
respirata
e gustata.
E non m’importa se dopo finisco in cenere.
Sarò cenere, amore, fumo
e il tuo odore

34 pensieri su “E non m’importa se dopo finisco in cenere”

  1. Il y a un temps spécial
    pour dire quelque chose de spéciale
    à une personne spéciale
    d’une manière spéciale
    aux heures spéciales
    étant spéciale pour moi
    je te dis spécialement avec tant de spécialité:
    BONJOUR,BON WEEK END BERNARD​

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...